Governo Conte bis, il deputato socio di Rousseau conferma il voto sulla piattaforma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48

Governo Conte BisSul Governo Conte Bis aleggia la scure del voto sulla piattaforma Rousseau, il deputato e socio Bugani ha confermato che la decisione spetta agli elettori.

La Crisi di Governo al momento è ben lungi dall’essere conclusa, questa mattina Luigi Di Maio ha annunciato che la decisione finale spetterà agli elettori del Movimento 5 Stelle, i quali presto saranno chiamati ad esprimersi su un possibile accordo con il PD sulla piattaforma Rousseau (L’ultima volta è stato richiesto per concedere o meno l’immunità a Salvini). Le parole del vicepremier sono state accolte da reazioni contrastanti da parte dei deputati del Movimento. Inoltre resta da risolvere il nodo sullo stesso Di Maio, visto che il PD vorrebbe bilanciare i poteri in parlamento e cambiare ruolo al leader del Movimento.

Intanto poco fa Massimo Bugani, deputato M5S e socio di Rousseau, ha ribadito ai microfoni del Tg di La7 che la decisione non spetta ai parlamentari ma agli elettori che si esprimeranno sulla piattaforma. Raggiunto dalla corrispondente del tg, il politico ha detto infatti: “L’ho già detto ieri, il Movimento è gli iscritti e gli iscritti si pronunceranno”. A quel punto l’inviata chiede se l’ultima parola spetta dunque agli elettori del Movimento e questo le ha risposto seccamente: “L’ultima ed anche la prima”.

Governo Conte Bis, Orlandi smentisce la rottura con il Movimento

Questa mattina il vicesegretario del PD, Andrea Orlandi, è stato intervistato sulla possibilità che la diversa posizione sul taglio dei parlamentari possa far saltare l’accordo con i pentastellati. Il politico ha chiarito che il Partito Democratico vuole solo conoscere alcuni punti della riforma richiesta per capire se il taglio non influisca negativamente sulla rappresentanza degli italiani in Parlamento. Quindi sulla fattibilità dell’accordo ha aggiunto: “Parliamo dei giusti contrappesi. Non ci si può accusare di far saltare l’accordo per questo”.

Intanto pare che Zingaretti e Salvini si siano sentiti telefonicamente. Il contatto sarebbe avvenuto prima della Crisi di Governo: il leader della Lega avrebbe chiesto a quello del PD se c’è davvero la possibilità che Renzi si accordi con il Movimento 5 Stelle. A diffondere questo retroscena è stato il direttore del TG di La7 Enrico Mentana, il quale si è detto pronto a scommettere sulla mossa del ministro dell’Interno. Che Salvini sia preoccupato di un possibile accordo d’altronde è plausibile, questa mattina ha ribadito la propria contrarietà a questa soluzione, spingendo ancora una volta verso il voto immediato.