Investe con l’auto una tenda da campeggio, una settimana dopo muore la donna che la occupava

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40
Wales News Service

Un autista ubriaco ha investito con il suo mezzo una tenda da campeggio occupata da una famiglia in vacanza. Dopo otto giorni di agonia si è spenta la donna che si trovava all’interno del momento al momento della tragedia

Ennesimo incidente stradale mortale causato dall’abuso di alcol. Ci troviamo in Gran Bretagna e qui una donna, che era moglie e mamma, è deceduta per  le gravissime ferite riportate in un particolare incidente stradale. La donna si chiamava Anna ed era andata in vacanza, in campeggio, con la sua famiglia. Dunque, la famiglia aveva costruito una tenda nella quale passare la notte ma una vettura guidata da un ragazzo di 26 anni in stato di ebbrezza l’ha colpita in pieno. Anna è rimasta gravemente ferita ed è morta dopo un’agonia durata 8 giorni. La drammatica vicenda è stata riportata dal Metro.co.Uk.

Investe con l’auto una tenda da campeggio e uccide una donna, la tragedia in Galles

La famiglia di Anna, la donna morta in ospedale a seguito di un incidente verificatosi mentre erano in vacanza, le ha dovuto dire addio dopo 8 giorni nei quali la donna ha condotto la sua  battaglia tra la vita e la morte. La famiglia era in vacanza, in campeggio, nel Nord del Galles (precisamente vicino a Caernarfon) quando la loro vita è stata distrutta da Jake Waterhouse. Una notte, questo giovane uomo di 26 anni si è messo alla guida dopo aver bevuto alcol e ha investito in pieno la tenda di Anna e della sua famiglia, ferendo a morte la donna. Nell’impatto, originatosi perché il ragazzo ha perso il controllo della vettura (una Subaru Impreza), sono rimaste ferite altre tre persone.

Il figlio di Anna e Huw (il marito 57enne della donna), Richard, ha voluto dire addio alla madre con queste commoventi parole:Stasera ho dovuto dire addio alla donna più straordinaria che abbia mai conosciuto. È stata una delle cose più difficili che abbia mai dovuto fare. Era mia madre, la mia migliore amica, la mia roccia e mi mancherà così tanto. Mi ha ispirato a fare musica, arte e a fare sempre la prossima cosa interessante. So che ti renderò orgoglioso. Ti amo, mamma. Spero tu stia sognando una notte stellata. Ecco la prossima cosa interessante”.

Investe con l’auto una tenda da campeggio e uccide una donna, il responsabile ha ammesso di aver guidato da ubriaco

In quanto al 26enne Jake Waterhouse, il giovane ha ammesso di essersi messo alla guida di una macchina prestatagli da un amico dopo aver abusato di alcolici. Pare, inoltre, che l’uomo guidasse senza assicurazione. Oltre a queste accuse adesso dovrà rispondere anche di altri capi d’imputazione- più pesanti- connessi alla morte di Anna.

Maria Mento