Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 28 agosto 2019

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Pd-M5S, trattativa a ostacoli”

Conte e Zingaretti al lavoro. Ma i dem: Di Maio insiste per la vicepresidenza, così salta tutto

Secondo giorno del secondo giro di consultazioni indetto da Sergio Mattarella. Mentre l’accordo tra dem e grillini sembra sempre più vicino, con le porte aperte a un Conte-bis che a quanto pare sarebbe gradito anche dal Presidente della Repubblica, il fulcro delle tensioni tra i due schieramenti si è spostato su Luigi Di Maio. A quanto pare, il capo politico dei grillini sta rallentando le trattative con la sua richiesta di avere o la vicepresidenza del Consiglio dei Ministri o la carica che prima era di Salvini: cariche che il Pd non vuole accordargli. Ieri sera la trattativa è stata rallentata dall’annuncio del voto su Rousseau sui 10 punti del programma stilato dal M5S.

-“L’ex bambino di «La vita è bella»: vado a cercare fortuna in America”

La storia. Il protagonista del film di Benigni: un 10 in greco ha stravolto i miei sogni

Giorgio Cantarini oggi ha 26 anni ma tutti lo ricordiamo bambino nella sua interpretazione del piccolo Giosuè Orefice, figlio di Dora e Guido Orefice nel film tre volte premio Oscar “La vita è bella” (1997). Giorgio racconta com’è cambiata la sua vita.

 

Il Sole 24 Ore

-“Lo spread chiude in calo a quota 184: -23% da inizio crisi”

Mercati

Il differenziale Btp-Bund è sceso di 56 punti dalla caduta del governo

Ieri la Borsa di Milano è salita dell’1,52% risultando la migliore piazza europea

Giù il prezzo del Cds: il costo della polizza Italia ora diventa meno oneroso

I mercati reagiscono bene alle notizie, confortanti, che arrivano dall’Italia sulla nascita di un prossimo governo M5S-PD: lo spread è sceso ieri a quota 184, e siamo ai livelli più bassi fatti registrare dal differenziale nell’ultimo mese.

-“Governo, verso l’incarico a Conte

Iva, Cuneo e 80 euro nel programma”

La trattativa Pd-M5S

Nell’agenda della manovra un piano famiglia per i redditi più bassi

 

La Gazzetta dello Sport

-“Anche Sanchez”

Inter. Altra dinamite per Conte

In prestito dal Manchester, ritrova Lukaku

Dai nerazzurri 5 dei 12 milioni di ingaggio

Oggi sarà a Milano. Icardi: «Io resto lo stesso»

L’Inter continua a nutrire la sua rosa di giocatori con Sanchez, che oggi arriva a Milano in prestito,  direttamente dal Manchester United. Mauro Icardi ha dichiarato che rimarrà a Milano nonostante quest’altro arrivo eccellente: per ora, dunque, il giallo sulle sue sorti sembra risolto.

-“Verso Juve-Napoli”

Dybala ci crede

Vuole prendere il posto a Higuain

Insigne è tornato

Ora può battere il tabù bianconero

Sabato, per la seconda giornata di campionato, la Juventus sfiderà il Napoli. Paulo Dybala, a un passo dall’addio alla Vecchia Signora nel corso delle trattative di calciomercato chiusesi qualche giorno fa, vuole tornare a essere, a pieno titolo, uno dei  punti fermi della squadra di Sarri. Dall’altro lato troviamo Insigne che ha già lanciato la sua sfida: il Napoli vuole battere i dominatori del campionato italiano degli ultimi anni.

 

La Repubblica

-“Rieccolo

Pronte il Conte bis”

L’incarico tra oggi e domani

Sta per nascere il governo giallo-rosso

L’ultimo ostacolo rimasto è Di Maio:

vuole per sé vicepresidenza e Difesa

“Ma il voto su Rousseau deciderà tutto”

Tra oggi e domani Sergio Mattarella affiderà a Giuseppe Conte l’incarico di fermare un nuovo Governo che unisca M5S e Pd. Il Premier avrà 7 giorni per formare la sua squadra. Lo scoglio, da superare, è proprio questo: le pretese avanzate da Luigi Di Maio– che vuole la vicepresidenza del Consiglio e Difesa- il Pd non sembra volerle accogliere.

 

La Stampa

-“Conte prova a fare il governo

La partita decisiva è su Di Maio”

Mattarella gli affiderà l’incarico. Avrà una settimana per la squadra. La Lega: esecutivo contro gli italiani

Il leader Pd telefona al premier: devi trattare tu. La mediazione: due vice o nessuno. Il nodo è aperto

La trattativa per la nascita del nuovo governo M5S-Pd ha subito una nuova battuta d’arresto. Risolto il dilemma su Giuseppe Conte, che dovrebbe essere confermato nel suo ruolo di Premier (e oggi Mattarella gli conferirà l’incarico), a creare problemi sono le “pretese” (ritenute non accettabili dai dem) di Luigi di Maio e dei grillini che lo supportano nella sua richiesta di avere una carica di peso, in quanto leader del Movimento. A bloccare tutto è la richiesta avanzata dal quasi ex Ministro del Lavoro che vorrebbe ottenere la carica della vicepresidenza del Consiglio. Di Maio ieri ha dichiarato, inaspettatamente, che i punti del programma stilato dal M5S saranno votati dagli iscritti sulla piattaforma Rousseau entro la prossima settimana.

-“Mastronardi, Deneuve, Binoche: le dive incantano Venezia”

Alessandra Mastronardi, madrina della 76esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2019, ieri è arrivata in laguna. L’attrice si è detta onorata di aver ricevuto questo importante riconoscimento.

Maria Mento