Matteo Richetti (Pd) a ‘L’Italia s’è desta’: “Di questo passo ci troveremo solo a fare i sostituiti di Salvini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20

Matteo Richetti, senatore del Pd, è intervenuto ai microfoni de ‘L’Italia s’è desta’, nutrendo molti dubbi sull’azione del proprio partito: “Di questo passo ci troveremo in un governo in cui Conte c’è, Di Maio c’è, Fraccaro c’è e noi facciamo i sostituti di Salvini”.

Matteo Richetti (Pd) è intervenuto ai microfoni della trasmissione radiofonica di Radio Cusano Campus, ‘L’Italia s’è desta’, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti.

Il senatore del Pd ha detto la sua sulla trattativa M5s-Pd per il governo dell’Italia in futuro. A Richetti non vanno giù alcune cose di questa trattativa: “Credo che si sia fatto il contrario di quello che si era detto. Faccio fatica a concepire la modalità in cui il PD, in una direzione assume il documento di Calenda che si dice: non si dialoga col M5S, è in quella successiva apre il tavolo. Zingaretti aveva giustamente detto: non può essere il nostro premier lo stesso di cui Salvini ha fatto il vice. Di questo passo ci troveremo in un governo in cui Conte c’è, Di Maio c’è, Fraccaro c’è e noi facciamo i sostituti di Salvini. Se tu da un governo tiri via la delegazione della Lega e ci infili quella del PD stai sostituendo qualcuno”.

Richetti (Pd) a ‘l’Italia s’è desta’: “Di Maio fa il bulletto, che serietà ha uno come Salvini?”

Richetti nel corso dell’intervista ha anche attaccato senza mezzi termini Di Maio e Salvini: “Quando Di Maio viene a fare il bulletto e mette i diktat, se noi avessimo rifiutato, questo che faceva andava al voto? Poi anche questa storia che se andiamo a votare vince sicuramente Salvini. Chi l’ha detto? Uno che apre la crisi e poi va in piazza contro chi ha aperto la crisi… Ci sarà da ridere quel giorno lì. Che serietà ha uno così? Davvero pensiamo che gli italiani si siano tutti bevuti il cervello? Credo che le persone siano stanche dei balletti di Salvini, ma anche stanchi dei balletti di chi ha spiegato che il M5S era il peggio del peggio ed ora sono i migliori alleati, è bastato un video di Grillo ai giovani del PD”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!