La nave Eleonore forza il divieto d’ingresso in Italia: 104 migranti diretti verso Pozzallo

Migranti, la nave Eleonore della Ong tedesca Lifeline ha forzato il divieto di entrare nelle acque italiane e si sta dirigendo verso il porto di Pozzallo.

Continua l’emergenza migranti nelle acque del Mediterraneo. Questa volta è il turno della nave Eleonore delle Ong tedesca Lifeline con a bordo 104 migranti. La Eleonore è in mare da 8 giorni e fino a ieri sera era di fronte all’isola di Malta in attesa di indicazioni dal governo tedesco. Ma viste le proibitive condizioni dei migranti ha bordo, la nave ha forzato il divieto d’ingresso nelle acque territoriali italiane facendo rotta verso il porto di Pozzallo.

La Eleonore è stata respinta nei giorni scorsi sia dall’Italia che da Malta, ma nelle ultime ore ha dichiarato lo stato di emergenza a bordo, entrando così in Italia e dirigendosi verso il porto siciliano.

La Eleonore forza il divieto d’ingresso in Italia. Salvini: “Leggi e confini vanno rispettati”

Su Twitter il comandante della nave, Claus-Peter Reisch, ha scritto: “Dopo otto giorni di attesa di un porto sicuro e dopo una infinità di tentativi di convincere gli Stati di occuparsi di 104 persone, la notte scorsa ha deciso il tempo. Sono stato costretto, data la situazione di pericolo a bordo, di dichiarare lo stato di emergenza”.

Dura la risposta di Matteo Salvini: “Leggi e confini vanno rispettati. Se qualcuno pensa di fregarsene senza conseguenze ha sbagliato di grosso e ha sbagliato ministro: faccio e farò di tutto per difendere l’Italia”.

Intanto la Guardia di Finanza ha sequestrato la nave: una motovedetta ha affiancato la Eleonore e alcuni militari sono saliti a bordo disponendo il sequestro amministrativo cautelare della nave. I migranti verranno comunque fatti sbarcare e successivamente la nave verrà sequestrata.