Dopo la plastica, Venezia dice addio alle sigarette? L’idea del sindaco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:26

Dopo le aree plastic free, potrebbero arrivare le aree smoking free.

Ad annunciarlo, durante la quarta edizione del Forum internazionale dei sindaci a Palazzo Ducale, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.

Come avviene già in altre città del mondo – Tokyo, per esempio – anche nella città lagunare potrebbero essere istituite delle aree dove sarebbe vietato fumare.

Io inizierei da alcune aree delicate del centro storico, come Rialto e San Marco, dove c’ è molto affollamento soprattutto di turisti. Parla uno che ogni tanto fuma il sigaro, ma cerco di evitare di farlo quando c’ è tanta gente, anche se sono all’ aperto. È chiaro che ci saranno dei luoghi attrezzati per fumare, ma minimi, poi ogni locale sarà obbligato a trovare delle zone fumatori”, ha dichiarato il primo cittadino di Venezia – che è un fumatore di sigari.

A fianco all’idea di vietare il fumo in determinate aree, Brungaro pensa di consegnare posacenere portatili ai turisti che arrivano in città: “I fumatori sarebbero così chiamati a un approccio più responsabile rispetto a un gesto che ha un oneroso impatto sull’ ambiente. È chiaro che dovremmo individuare degli sponsor, ma ce la faremo”.