Arresto Sebastiani, trovato il cadavere di Elisa Pomarelli: era in un fossato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34

morta elisa pomarelli

Nessuna speranza per la famiglia di Elisa: il corpo della 28enne è stato trovato in un fossato, dopo l’interrogatorio a Sebastiani

Si è conclusa drammaticamente la vicenda riguardante la scomparsa di Massimo Sebastiani e di Elisa Pomarelli. Poche ore dopo l’arresto del 45enne, che i carabinieri di Piacenza hanno localizzato all’interno di un casolare prima di prelevarlo ed arrestarlo, è arrivata infatti la terribile conferma: la 28enne è morta ed il suo corpo è stato recuperato in un fossato. E’ questo l’epilogo del lungo interrogatorio da parte dei militari a Sebastiani il quale avrebbe con tutta probabilità confessato indirizzando gli agenti a Sariano di Gropparello. Dei due non si avevano più tracce nè notizie dal 25 agosto, giorno nel quale erano stati visti insieme in una trattoria per l’ultima volta. Da quel giorno sono scattate le ricerche che hanno coinvolto decine di uomini con perquisizioni e controlli a tappeto sia nell’abitazione del 45enne che nella sua auto, e in tutto il territorio circostante.

Due settimane di ricerche a tappeto tra boschi e casolari

Sul posto erano arrivati, pochi giorni fa, anche i Cacciatori di Sardegna, un corpo dei carabinieri specializzato nella ricerca di persone in zone difficili da raggiungere. Sono state avviate una serie di ispezioni mirate all’interno dei casolari che si trovano nei boschi tra Sariano e Gropparello, le quali hanno permesso di risalire all’uomo. Poi, dopo l’interrogatorio, Sebastiani ha condotto gli agenti in una zona impervia dove, in un fossato, era presente il cadavere di Elisa che verrà recuperato dagli uomini del soccorso alpino e dai vigili del fuoco e sul quale verrà condotta successivamente l’autopsia per accertare le cause della morte.