Dramma nel napoletano: pizzaiolo si getta sotto un treno. Aveva tentato il folle gesto già una volta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:09

pizzaiolo si getta sotto un treno

Dramma nel napoletano: nella serata di sabato 7 settembre un uomo ha deciso di farla finita. Ad Acerra, in provincia di Napoli, un pizzaiolo si getta sotto un treno e muore.

Pizzaiolo si getta sotto un treno: la decisione di Luigi Esposito

Il pizzaiolo, un Uomo di 40 anni, Luigi Esposito, era originario del posto, ed è proprio nel suo paese che ha deciso di togliersi la vita, racconta FanPage. Erano le 20 circa, quando presso il passaggio a livello tra via Olmitelli e corso Vittorio Emanuele, l’uomo si è gettato contro un treno della linea Napoli-Cancello, che lo ha colto in pieno. Vani sono stati gli interventi dei soccorsi, il pizzaiolo è morto  sul colpo. Ancora poco chiaro il movente del folle gesto, ma la polizia di Stato del commissariato locale sta indagando, e segue la pista del suicidio volontario.

L’uomo aveva già tentato il suicidio

L’ipotesi più accreditata è che si tratti di un gesto premeditato. Pare infatti che già qualche giorno fa Luigi avesse tentato di ammazzarsi, nel medesimo modo, stendendosi sui binari di quel passaggio a livello. Tuttavia in quel caso era stato immediatamente soccorso e portato presso la struttura ospedaliera di Frattamaggiore, per iniziare un percorso terapico utile al caso.

Dopo le dimissioni dall’ospedale però, Luigi non ha cominciato la cura prescritta, per cui è formato nuovamente a tentare il suicidio, stavolta riuscitogli. Il pizzaiolo era ben voluto in paese, la qual cosa è dimostrata dai numerosi post che sono stati dedicati all’uomo sui social network dai suoi compaesani.