Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Cinque morsi da false vedove nere: un uomo è stato ferito alle gambe e non può camminare

CONDIVIDI

Un uomo di nome Lewis Pearce è stato reso temporaneamente inabile alla deambulazione a causa di cinque morsi rimediati dalla falsa vedova nera, un ragno del genere Steatoda Nobilis

Southampton (Regno Unito). Un giovane uomo di 26 anni di nome Lewis Pearce è stato morso da false vedove nere, aracnidi velenosi, per ben cinque volte alle gambe e questo gli sta impedendo di camminare, oltre a fargli vivere situazioni di disagio e di dolore fisico avvertito nel tentativo di lavarsi. Pearce si sta trovando addirittura nell’impossibilità di lavorare. La sua vicenda è stata raccontata dal Daily Star, che ha mostrato anche le foto delle spaventose ferite riportate dall’uomo.

Cinque morsi da false vedove nere, nel 2014 un uomo ha avuto un arresto cardiaco

Ferito per cinque volte dalla falsa vedova nera, l’aracnide considerato più pericoloso in tutta la Gran Bretagna, tanto che i sanitari hanno raccomandato a chiunque evidenzi sintomi gravi dovuti a morsi di richiedere subito assistenza medica. Di essere morso è successo a Lewis Pearce, 26enne di Southampton, che da quel momento ha vissuto un calvario personale che lo ha portato ad avere problemi di deambulazione e anche sul lavoro. Adesso il giovane, che è anche papà di tre bambini, teme per la salute dei suoi tre figli: Lacey (5 anni), Freddie (3 anni) e Bethany (7 mesi). Il piccolo Freddie è stato morso come il papà.

Non posso camminare perché è molto difficile, e non sono riuscito a farmi la doccia per oltre un mese perché non riesco a bagnarmi la medicazione. I morsi sono dolorosi e ora ho paura per i miei figli, specialmente per il mio bambino di sette mesi che dorme nella mia stessa stanza“, ha detto Lewis.  Un morso  di falsa vedova nera ha portato un uomo all’arresto cardiaco nel 2014 e, benché sembri che il veleno sia pericoloso come quello delle vespe, non mancano delle reazioni gravi come queste.

Cinque morsi da false vedove nere, le paure di Nadine: “Temo per i miei figli”

Lewis è stato morso a luglio, mentre stava compiendo il trasloco, e da allora è rimasto bloccato a causa del dolore scatenato da una reazione allergica che il suo corpo ha avuto contro il veleno dell’animale. Impossibilitato nel camminare, il 26enne non può occuparsi della sua famiglia e tutto è nelle mani della moglie Nadine, anche lei 26 anni. “Mi pietrifica. Se i miei figli vengono morsi, così come è stato, non avranno alcuna possibilità. Come dobbiamo pagare l’affitto? Sono destinata a occuparmi dei miei figli e Lewis non può lavorare. Sembra di essere bloccati in un tunnel buio“, ha dichiarato la donna che non ha esitato di sottolineare la paura per i suoi tre bambini.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram