La bimba aziona il finestrino dell’auto, la mamma resta incastrata. Muore dopo 8 giorni di agonia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:03

finestrino madre pulsante Una madre è morta nel giorno del suo 21esimo compleanno in circostanze a dir poco scioccanti.

La donna si stava dirigendo verso la sua auto mentre sua figlia stava giocando con il pulsante che apre e chiude i finestrini elettrici.

Yulia Sharko stava cercando di prendere la sua bambina, di soli due anni, direttamente dal finestrino del posto del passeggero, che in quel momento era semiaperto. Ma ad un certo punto la bimba deve aver azionato il pulsante, e la 21enne si è trovata incastrata. Il finestrino l’ha praticamente strangolata. Il tutto è avvenuto nel villaggio russo di Staroe Selo.

Suo marito Artur l’ha trovata priva di sensi. Di fronte ad una scena talmente raccapricciante, l’uomo ha fracassato il finestrino per cercare di salvare la vita di sua moglie: lo riporta il quotidiano britannico “Metro”.

La donna è morta dopo 8 giorni di agonia

Il marito ha subito allertato i servizi di emergenza, che hanno provveduto a trasportare la donna in un vicino ospedale.

La giovane madre ha lottato con tutte le sue forze, ma è morta dopo otto giorni di agonia. Troppo gravi i danni al cervello causati dall’asfissia.

La donna è giunta in ospedale “in gravi condizioni con segni di asfissia meccanica e traumi”, ha detto l’investigatore Dmitry Ivanyuk. Oltre alla piccola Arianna, la 21enne lascia anche un’altra bambina, Margherita, 4 anni.