Dramma in crociera: si taglia un dito, poi sviene e batte la testa. E’ morto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:51

incidente crociera morto

Matteo si è tagliato con un coltello a tavola, ma quando si è recato in infermieria è caduto a terra forse a causa di un malore. Morto dopo sei giorni di agonia

Avevano deciso di regalarsi un viaggio in crociera per staccare la spina e concedersi qualche giorno all’insegna del relax. Ma la vacanza si è trasformata in un terribile dramma ed un 33enne di Piove di Sacco, comune in provincia di Padova, è morto all’improvviso con tutta probabilità a causa di un malore. Il ragazzo, che vive a Fossò nel Veneziano, si trovava a bordo insieme alla fidanzata quando si è tagliato con un coltello mentre si trovava a tavola. L’episodio è avvenuto sabato scorso su una nave salpata all’inizio del mese dal porto di Venezia: stando alla ricostruzione Matteo e Sonia si trovavano nella sala da pranzo per mangiare quando il 33enne si sarebbe ferito al dito con un coltello, mentre cercava di aprire un crostaceo.

Incidente in crociera, la ricostruzione

Un banale taglietto che ha spinto il giovane a decidere di recarsi in infermeria per farselo medicare e, soprattutto, per fermare il sangue. Ma quando la fidanzata non lo ha visto tornare ed è andata a cercarlo ha trovato Matteo a terra privo di sensi, a poca distanza dalla rampa delle scale che portava all’area delle cabine. E’ possibile che il ragazzo sia caduto dai gradini sbattendo la testa e, poco dopo, perdendo la vita. I soccorritori, una volta che la nave ha raggiunto il porto più vicino, in Albania, lo hanno portato con la massima urgenza in un ospedale del Paese. Ma dopo alcuni giorni di agonia il giovane è morto. La sua famiglia ha deciso di donare gli organi.