Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 13 settembre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:06

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“La Bce rilancia la crescita”

Riparte da novembre il Quantitative easing, i mercati festeggiano. L’effetto su mutui e prestiti

Mossa di Draghi da 20 miliardi di euro al mese. Lo spread in picchiata

Taglio dei tassi e Quantitative easing sono le ultime mosse che Mario Draghi ha messo in campo per aiutare l’economia europea prima di lasciare la poltrona di Presidente della Bce. Un aiuto economico di 20 miliardi al mese che dovrebbe farsi sentire con agevolazioni su muti e prestiti. La manovra di Draghi piace ai mercati e lo spread è subito sceso a 139 punti.

-“Le elezioni regionali agitano il Pd e il M5S”

Politica. L’apertura di Zingaretti, frenano gli alleati

Come dichiarato in un’intervista rilasciata ieri dal Ministro Dario Franceschini a La Repubblica, il Pd sta cercando un’alleanza con il M5S in campo regionale, in vista delle prossime elezioni. Dopo il raggiunto accordo che ha portato alla nascita del Conte-bis e l’alleanza dei due schieramenti in Parlamento, sarebbe logico pensare che ci possa essere un’alleanza politica locale in Umbria, Calabria ed Emilia-Romagna. Il M5S ha detto no a questo sodalizio, anche se questo no è stato interpretato come non definitivo: “Il tema delle alleanze alle regionali non è all’ordine del giorno. Dunque non c’è in ballo alcuna possibile alleanza con il Pd in vista delle prossime elezioni Regionali”.

 

Il Sole 24 Ore

-“Bce: più liquidità senza limiti di tempo”

Le mosse della Bce

Qe da 20 miliardi al mese e -10 punti i tassi sui depositi:

«L’economia peggiora»

Ira Trump: deprezzano l’euro

Draghi replica: noi miriamo ai prezzi, non al cambio

Corsa al BTp: titoli decennali al minimo storico (0,77%)

Lo spread crolla a 138 punti

Con una mossa a sorpresa, è arrivato l’aiuto che tenta di dare una nuova linfa a consumi ed economia da parte della Bce e di Mario Draghi. Il Presidente uscente ha annunciato il taglio dei tassi e il Quantitative easing per un valore di 20 miliardi al mese. Mosse che dovrebbero ripercuotersi positivamente sull’economia dell’eurozona. Lo spread cala ancora e raggiunge i 138 punti. Draghi ha incassato da Donald Trump l’accusa di svalutazione competitiva dell’euro.

 

La Gazzetta dello Sport

-“Conte cala gli assi”

Dentro Sanchez e Godin

Lukaku e Sensi già leader

Nuova Inter. Domani con l’Udinese il tecnico pronto a schierare i grandi colpi del mercato: scalpitano anche Barella e Lazaro

Promette di essere uno scontro stellare quello che nella prossima giornata di campionato vedrà fronteggiarsi Inter e Udinese. Antonio Conte ha in mente di schierare Sanchez e Godin.

-“Fiorentina-Juve

Questione di… fede”

Chiesa affronta Bernardeschi

Gli ex compagni cercano riscatto

Il viola, voluto dai rivali, è rimasto

Il bianconero paga l’abbondanza

La Juventus dovrà vedersela con la Fiorentina di Chiesa, l’uomo che avrebbe voluto portare in bianconero e che invece è rimasto a Firenze.

 

La Repubblica

-“Mai più guerra con l’Europa”

La riforma giallo-rossa sui conti

Intervista al Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri: “No alla flat tax, meno imposte per i redditi mediobassi e per le aziende che innovano. A Bruxelles vogliamo tornare a contare, chiederemo di scorporare dal deficit gli investimenti per l’ambiente”

Draghi, calo record dei tassi ma avverte i governi: ora tocca a voi

La regressione dell’Europa si sta protraendo più a lungo del previsto, anche a causa degli allarmi internazionali che arrivano dalla guerra dei dazi e dalla possibilità che si concretizzi la Brexit senza accordo. Per questo motivo la Bce è intervenuta, in sostegno, con delle misure che sono state annunciate da Mario Draghi. Si parla di taglio dei tassi e Qe. “Lasciatemi dire che c’è stata unanimità su un fatto, e cioè che la politica di bilancio dovrebbe divenire il principale strumento di stimolo all’economia dell’Eurozona“. Con queste parole il Presidente della Bce, ha voluto però avvertire i governi e soprattutto quello tedesco. Serve una politica economica oculata da parte dei governi europei. Non può sempre essere la Banca centrale a varare misure di sostegno. In un’intervista rilasciata dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri si annunciano intanto le prossime mosse italiane in chiave di bilancio: meno imposte per i redditi medio-bassi e per le aziende che innovano. No alla flat tax.

-“Il sogno degli operai sikh diventa tragedia sul lavoro”

Muoiono in quattro nel Pavese

Tragedia ad Arena Po, in Provincia di Pavia. Quattro persone, tutte indiane e di etnia sikh, hanno perso la vita ieri all’interno di un’azienda agricola. Si tratta di quattro operai che sono annegati in una vasca di compostaggio dei fertilizzanti, probabilmente a causa delle esalazioni di anidride carbonica emesse dai liquami. Due delle vittime erano fratelli e i chiamavano Prem e Tarsem Singh: oltre a lavorare in questa azienda agricola ne erano i proprietari. Gli altri due operai erano Arminder Singh (29 anni) e Majinder Singh (28), anche loro parenti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, uno degli operai potrebbe essere entrato nella vasca per compiere le normali operazioni di manutenzione. Qualcosa potrebbe non aver funzionato e gli altri tre potrebbero essere arrivati in soccorso del compagno, finendo per perdere la vita. Si parla di omicidio colposo plurimo e la Procura di Pavia ha aperto un’inchiesta.

 

La Stampa

-Il piano di Draghi contro la crisi

“Chi può spenda”

Misure per 20 miliardi. Lo spread scende a 139

Il neo commissario Gentiloni sposa la linea della Bce e avvisa Berlino e L’Aia: ora politiche espansive

-Pavia, 4 operai annegano nel liquame

I parenti: “Abbiamo cercato di salvarli”

 

Maria Mento