90enne picchiata e violentata in casa: fermati un 17enne e un 14enne, amici del nipote

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50

Una vicenda ai limiti dell’umano giunge da Messina: due minorenni, un 17enne e un 14enne, hanno aggredito una 90enne, dapprima picchiandola selvaggiamente e violentandola poi.

Una storia terribile che ha portato i due minorenni – il 17enne era già noto alle forze dell’ordine – ad essere accusati di rapina aggravata, tentato omicidio e violenza sessuale, oltre ad essere indagati a piede libero per porto di strumenti atti a offendere.

L’aggressione è avvenuta nel pomeriggio di sabato: la 90enne, trovata dalle forze dell’ordine riversa sul pavimento con il volto tumefatto e sanguinante, ha raccontato di aver fatto entrare in casa i due giovani (uno dei due era infatti amico del nipote) e una volta entrati i due minorenni l’hanno minacciata e picchiata, mettendo inoltre a soqquadro l’abitazione in cerca di denaro e oggetti di valore.

I due minorenni sono stati arrestati domenica notte, rintracciati con gli abiti ancora sporchi di sangue e in evidente stato di agitazione.

La donna si trova ricoverata in prognosi riservata con fratture multiple e contusioni in diverse parti del corpo.

Dagli esami clinici è emersa la violenza sessuale subita, che rende la vicenda – già di per sé drammatica – ancor più torbida.