Fabio Volo si difende dagli attacchi social: “Chiedo scusa ai fans di Ariana Grande, ma mi sembrava di aver fatto un bel discorso per le donne”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49

In seguito alla polemica che lo ha visto protagonista ieri, Fabio Volo chiede scusa ad Ariana Grande ed ai suoi fans.

Ieri, attraverso questo post, vi abbiamo parlato della polemica che ha visto protagonista Fabio Volo. Lo scrittore, durante il programma mattutino “Il Volo del mattino”, in onda su Radio Deejay, ha criticato Ariana Grande ed il video del suo singolo “7 rings”, accusando la popstar mondiale di essere un cattivo esempio per le ragazzine, per il suo modo di fare provocante ed i suoi abiti succinti.

Le parole di Fabio hanno fatto molto scalpore, tra i fans di Ariana e non e questa mattina, nuovamente in onda su Radio Deejay, Volo ha fatto le sue pubbliche scuse:

“Mi fanno ancora male le ginocchia perché ero a quattro zampe come lei che la volevo imitare e ieri, per aver detto che mi sembra strano che sia tutto ok che una persona che parla ai ragazzi giovani usi comportamenti esplicitamente di riferimenti sessuali, in un momento in cui c’è il Me Too ecc… mi sembrava di aver fatto un bel discorso per le donne. Ieri ho subito una shitstorm, una tempesta di me*da”.

Fabio Volo: “Il mio discorso era a favore delle donne”

E ancora:

“Ero a casa e stavo correggendo il mio libro… Vedo sotto l’ultima foto che ho messo centinaia di commenti tipo “muori, morite tu e i tuoi figli di cancro”…Quando uno mi insulta cancello e lo blocco. Se critichi e basta, puoi stare lì. Per come sono educato io, se mio padre avesse letto cose del genere scritte da me, mi avrebbe dato delle pacche. Però siccome adesso i figli imitano anche i genitori…

Poi ho anche pensato “meno male sia successo a me, perché ho capito i ragazzini che subiscono questa violenza che poi si buttano dal balcone… perché è una cosa talmente aggressiva… poi con quel linguaggio. Io cercavo anche di rispondere “non ho mai detto a una donna putt*na”. Era a favore delle donne…Ma poi arrivano quelli seri, Repubblica, Corriere…Ma poi qui a Il Volo del Mattino siamo come una famiglia, e ad esempio in famiglia uno si permette di dire cose che vanno un po’ fuori, perché certo io ho detto “per come è vestita, uno che la guarda direbbe “chi è ‘sto puttanun?”, ma io lo dico perché voi siete un po’ la mia famiglia. Ieri mi son trovato accusato di qualcosa che non ho fatto, ho detto il contrario.

Io chiedo scusa ai fan di Ariana, ma io non ho mai detto che è una putt*na. Poi capisco che voi avete bisogno di amare fortemente qualcuno perché siete lì su un’isola da soli… I vostri genitori dovrebbero fare una riunione e dire “ma dove eri dove quando tuo figlio augurava la morte a una persona?”.

È stata solo una seccatura per me, ma se ca*ano così davanti ad una persona che non ha gli strumenti per reggere, quella cosa lì ti soffoca. Guardate quello che scrivono i vostri figli”.

Maria Rita Gagliardi