Identità di genere, coppia nasconde il sesso del figlio: “Vogliamo proteggerlo dai pregiudizi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:09

Una coppia inglese che ha avuto un bambino 17 mesi fa sta crescendo il piccolo come se fosse neutro e se non avesse un sesso. Questo per difenderlo dai pregiudizi  portati dall’identità di genere

Vietato conoscere il sesso del nascituro. Succede in Gran Bretagna, a parenti e amici di una coppia che 17 mesi fa ha messo al mondo un figlio o una figlia. Già, perché nessuno sa (eccetto appunto i genitori) quale sia il reale sesso del piccolo. La coppia ha fatto una scelta radicale: quella di crescere il bambino come neutro e non come una bambina o come un bambino, a seconda del suo sesso.  La decisione è arrivata per consentire al figlio di essere ci che vorrà essere da adulto e per proteggerlo da eventuali pregiudizi legati all’identità di genere. Per questa scelta assolutamente controcorrente la coppia è stata intervistata dalla BBC.

Nascondono il sesso del figlio per favorirlo nell’identità di genere, la storia di Hobbit Humphrey e Jake England-Johns

Lo hanno chiamato Anoush e veste, per volere loro, sia con abiti femminili e maschili. Stiamo parlando di un bambino o di una bambina di 17 mesi che i genitori stanno allevando da neutro, come se non avesse un sesso. Loro sono Hobbit Humphrey (38 anni) e Jake England-Johns (35 anni), sono due artisti circensi e vivono in una casa galleggiante a Kensham (Bath). Dal momento in cui il neonato è venuto al mondo hanno deciso di allevarlo così per sottrarlo ai pregiudizi relativi all’identità di genere. Questo comporta anche un particolare rapporto con amici e parenti, che sono obbligati a riferirsi al piccolo (o piccola) definendolo “loro”, e cioè ammettendo che il bambino possa essere contemporaneamente sia un bimbo sia una bimba. Anche i genitori dei due sono stati estromessi dalla conoscenza del reale sesso del nipotino, e la nonna paterna lo ha scoperto solo quando si è ritrovata a cambiargli/le il pannolino.

Nascondono il sesso del figlio per proteggerlo dall’identità di genere, le dichiarazioni ai microfoni della BBC

I genitori di Anoush vogliono che il figlio o la figlia possa decidere cosa vuole essere da grande in autonomia, a prescindere dal suo sesso fisico. La loro particolare storia sta facendo il giro del mondo. A interessarsene sono stati il Times e la BBC, che li ha intervistati, e ora anche  le testate giornalistiche italiane.

Non stiamo cercando di farli diventare qualsiasi cosa. Vogliamo solo che siano loro stessi. Gran parte del pregiudizio di genere è inconscio. Quando sono rimasta incinta, io e il mio compagno abbiamo discusso di come potessimo contribuire a mitigarlo e abbiamo pensato che l’unico modo per farlo fosse quello di non rivelare il sesso del bambino. Faremo in modo di usare il pronome ‘loro’ il più a lungo possibile per mantenere questa piccola bolla protettiva, affinché Anoush possa essere quello che sono”, ha rivelato la mamma del piccolo.

Maria Mento