Di Battista attacca il PD: “Non fidatevi del PD”, Conte getta acqua sul fuoco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

Di Battista attacca il PD, Conte getta acqua sul fuocoAlessandro Di Battista torna a tuonare sui social ed invita i suoi colleghi pentastellati a diffidare dal PD. Il premier Conte spegne le polemiche.

Con un lungo post pubblicato sulla propria pagina Facebook, Alessandro Di Battista torna a parlare di politica e lo fa per mettere in guardia i pentastellati dai pericoli che derivano dal fidarsi del PD. Il post di accusa ai nuovi partner di governo comincia con un elenco delle presunte malefatte del partito di centro sinistra: “Non è un segreto. Ho sempre reputato il PD il partito del sistema per eccellenza, quindi il più pericoloso. Il PD è un partito “globalista”, liberista, colluso con la grande imprenditoria marcia di questo Paese, responsabile (paradossalmente più della destra che ho sempre ugualmente contrastato) delle misure di macelleria sociale che hanno colpito i lavoratori italiani”.

A questo l’ex deputato del Movimento aggiunge un accorato appello ai suoi compagni di avventura politica: “Ad ogni modo il Governo c’è e ai miei ex-colleghi, ai quali voglio bene anche quando non sono d’accordo con loro dico: Non vi fidate!!!”. Se Dibba è proprio scettico sull’accordo, questa mattina è sembrato che Di Maio voglia muoversi con circospezione, valutando passo dopo passo se ci si possa fidare dei nuovi alleati: “La fiducia si dimostra! La prima prova di questo Governo è il taglio dei parlamentari. Va fatto nelle prime due settimane di ottobre”.

Conte rintuzza le polemiche generate dalle parole di Di Battista

Le parole di Di Battista hanno sollevato qualche polemica sia all’interno del Movimento che all’esterno. In molti inoltre si sono chiesti se già all’inizio non ci siano frizioni tali da aprire a scenari di crisi di governo improvvise. Nei giorni scorsi questi timori sono stati sollevati anche dalla decisione di Renzi di staccarsi dal PD ed era solo questione di tempo prima che Conte venisse interpellato a riguardo.

Intervistato da Mentana, il presidente del Consiglio però veste i panni del pompiere e mette a tacere chiunque sostenga che non ci sia da fidarsi del PD: “Io mi fido del Pd perché è una forza che responsabilmente ha deciso di sostenere questa esperienza del governo”. Per quanto riguarda la scelta di Renzi, poi chiosa: “Mi hanno sorpreso i tempi, e l’ho detto francamente a Renzi”.