Dramma aereo: ultraleggero si schianta al suolo, morta una 15enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:07

Ultraleggero

Tragedia a Bergamo per un ultraleggero che ha perso il controllo e si è schiantato sul suolo, nei pressi dell’Aeroclub. Ha perso la vita nell’incidente di stamattina 21 settembre una ragazza di 15 anni e tre persone sono rimaste ferite.

Ultraleggero schiantato: la dinamica

Gli inquirenti stanno indagando sull’accaduto, e quasi probabilmente si è trattato di una scorretta manovra di atterraggio da parte dell’aereo turistico. A finire in ospedale sono il padre e le due sorelle della ragazza morta. L’ultraleggero si è schiantato sul tratto di strada che collega proprio l’Aeroclub all’Asse interurbano.

In soccorso delle persone coinvolte sono accorse quattro ambulanze in concomitanza di un elicottero del 118. Sul posto anche, secondo il Corriere della Sera, i vigili del fuoco e la polizia di Stato.

Alla guida il vicepresidente dell’Aeroclub

Secondo i media, il pilota del velivolo era Stefano Mecca, commercialista nonché vice presidente dell’Aeroclub, il quale aveva portato con sé le tre figlie, di cui due gemelle di 15 anni, classe 2004.

In base ad una prima ricostruzione dei fatti, il velivolo aveva come destinazione Venezia. Tuttavia, pochi metri dopo il decollo, Mecca ha notato un problema al mezzo, forse di tipo tecnico meccanico. Per cui ha deciso di invertire la rotta e tornare alla pista dell’Aeroclub.

Nel rientro però qualcosa non è andato per il verso giusto, rendendo difficoltoso l’atterraggio d’emergenza. L’aereo da turismo si è schiantato su un tratto di strada della tangenziale di Bergamo. Una delle due gemelle, che pare fosse seduta al suo fianco nella parte anteriore del mezzo, è morta sul colpo.