Umbria alle urne: il Movimento 5 Stella appoggerà il candidato PD alle regionali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:01

Umbria alle urne

In vista delle elezioni regionali vicine, in Umbria verrà replicata la coalizione 5 Stelle – PD.

Sono stati circa 21.320 gli iscritti alla piattaforma Rousseau a dire sì all’accordo elettorale in vista delle elezioni regionali contro il no di solo 13.716 persone (39,1%). Sia pur con  percentuali molto più basse rispetto al parere sul Conte Bis, l’Umbria alle urne sarà ugualmente tinta dall’alleanza nata qualche settimana fa su scala nazionale.

Umbria alle urne: l’annuncio sul blog stellato

“Il movimento 5 Stelle sosterrà pertanto un candidato Presidente civico nelle prossime elezioni regionali in Umbria”, esordisce l’annuncio sul Blog delle Stelle.

L’elenco dei candidati, secondo quanto riportato anche da Today, verrà stilato “tenendo conto dell’ordine del numero di preferenze ricevute e rispettando la rappresentanza di genere, come da legge elettorale regionale vigente. Nessuno dei due generi infatti può essere rappresentato in misura superiore al sessanta percento dei candidati. Sarà inoltre garantita la rappresentanza di almeno un candidato di ognuna delle due province facenti parte della circoscrizione regionale. La regolarità della votazione è stata certificata da notaio, e i risultati saranno depositati presso due notai. Come sempre nel MoVimento vince la democrazia“.

Nel frattempo, i due partiti regionali stanno trattando per proporre il nome di un candidato presidente per la Regione Umbria comune. Le consultazioni sono avviate, e nonostante un nome comune ancora non emerga, l’atmosfera appare rilassata.

Da qualche ora ha comunque preso a circolare la voce per la quale il nome scelto potrebbe essere quello di Francesca Di Maolo, presidente del ‘Serafico’, centro di riabilitazione per disabili di Assisi. Sono solo illazioni, dal momento che l’accordo suggellato con stretta di mano ancora non c’è. Di Maolo si occupa del centro di riabilitazione di Assisi ed è molto ancorata al mondo cattolico.

Orgogliosi Di Maio e Zingaretti

Non potevano poi che dirsi soddisfatti dell’imminente accordo su base regioanle gli esponenti dei due partiti. Il M5S si è espresso a riguardo dichiarando: “Molto bene il risultato su Rousseau. Ora chiudiamo sul nome del candidato presidente e liberiamo l’Umbria dalla sola politica. I partiti facciano un passo indietro e gli umbri facciano un passo in avanti. Il capo politico Luigi Di Maio è contento per questo voto che apre una nuova era”.

Il segretario dem, Nicola Zingaretti, dice dal suo canto, attraverso un tweet: “Ci sono le condizioni con lo sforzo di tutti per arrivare a una forte candidatura, unitaria e competitiva per il bene di quella bellissima terra orgoglio di tutta l’Italia”.