Sondaggi al 24 settembre: Lega prima, Italia Viva non emerge, Conte cresce

Sondaggi al 24 settembreIn base ai sondaggi di Ixé, presentati ieri sera a ‘Carta Bianca’, la situazione politica non è variata più di tanto: Lega e Conte primi nelle preferenze, Renzi e Italia Viva non guadagnano consensi.

Conclusa la fase di smottamento avvenuta tra la metà di agosto e quella di settembre, è interessante capire in che modo sono variati i consensi degli italiani nei confronti di partiti e personalità politiche. Visto il ruolo da protagonista che si è ritagliato l’ex premier Matteo Renzi, la scorsa settimana abbiamo raccolto i risultati di alcuni sondaggi che mostravano cosa poteva guadagnare dalla scissione dal PD e in che posto si sarebbe inserito il suo Italia Viva tra le preferenze italiche.

Oggi, come fatto sul finire della scorsa settimana, vediamo come si posizionano i partiti ed i loro leader in un ipotetico scenario elettivo. Per farlo riportiamo i dati dei sondaggi effettuati da Ixé e presentati ieri sera a ‘Carta Bianca’, i quali mostrano una situazione più o meno stabile.

Sondaggi Ixé: Lega al primo posto, Conte ancora preferito a Salvini

Il dato probabilmente più interessante che traiamo è quello relativo ai consensi della Lega. Il partito di Salvini mantiene il primo posto, ma scende sotto il 30%, un risultato ben distante da quello raccolto alle scorse europee (ma soprattutto dalle previsioni di inizio agosto). Il secondo partito rimane il PD di Zingaretti che guadagna uno 0.2% rispetto alla scorsa settimana e si piazza al 21.8%. Il lieve calo invece il Movimento 5 Stelle che perde lo 0,4% (21,5%). A destra c’è da segnalare l’ulteriore calo di Forza Italia (al 6,5%) e la lieve crescita di FdI (8,3%), mentre dall’altra parte dello schieramento +Europa scende al 2,7% come Sinistra, mentre Europa Verde sale al 2%. Italia Viva di Renzi non guadagna consensi e rimane stabile al 2,4%.

Per quanto riguarda invece i leader politici Giuseppe Conte guadagna due punti percentuali e sale al 49% tra le preferenze degli italiani. Matteo Salvini invece perde slancio e scende al 34%, solamente due punti sopra a Giorgia Meloni che si piazza terza al 32%.