Mamma condannata all’ergastolo dopo la confessione: “Ho ucciso i miei figli e volevo uccidere gli altri”

Condannata all'ergastolo per aver ucciso i figliUna donna di Sheffield è stata condannata all’ergastolo dopo aver confessato di aver pianificato e attuato l’omicidio dei figli.

La notte tra il 24 ed il 25 maggio di quest’anno, Tristan e Blake, due fratelli di 13 e 14 anni sono morti in casa della madre, a Shiregreen, quartiere di Sheffield. La morte dei ragazzini è stata denunciata alla polizia dalla madre, ma durante le investigazioni i poliziotti hanno immediatamente sospettato della madre, Sarah Barrass, e di Brandon Michin, un membro della famiglia. I due sono stati accusati di omicidio volontario ed oggi si sono presentati di fronte al giudice. Nel corso dell’udienza la donna è scoppiata in lacrime ed ha ammesso di aver ucciso i suoi figli. Sarah ha ammesso anche di aver pianificato l’uccisione degli altri quattro bambini. Brandon, invece, non è stato ascoltato, ma c’è la possibilità che anche lui subisca una condanna a lungo termine.

Mamma ammette di aver ucciso i figli, il giudice: “I tuoi crimini si commentano da soli”

Sul ‘Daily Star‘ sono riportate le parole che il giudice Jeremy Richardson ha rivolto alla donna dopo la confessione, parole che preannunciano quella che sarà una condanna all’ergastolo: “I crimini che avete commesso si commentano da soli. L’omicidio di due bambini. Il tentativo di ucciderne altri quattro e la pianificazione per farlo. Ripeto si commentano da soli”. Quelle del magistrato sono parole che sottolineano l’atrocità insita nel gesto compiuto, tanto più che successivamente aggiunge: “Ho un piccolo dubbio sul fatto che ad entrambi spetti una condanna a diversi ergastoli. Magari sarà questo il caso, ma questo è un dubbio di pertinenza di un giudice, decidere quando applicare una sentenza d’ergastolo”.