Chiazze di petrolio ricoprono 105 spiagge: “Mai avvenuto un incidente simile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:16

Disastro ambientale in 48 comuni brasiliani, almeno 105 spiagge raggiunte da una vastissima chiazza di petrolio

E’ un disastro ambientale di proporzioni considerevoli. Sta interessanto almeno 105 spiagge di 48 comuni, che risultano coperte da chiazze di petrolio, come accertato dall’istituto brasiliano per l’ambiente e le risorse ambientali rinnovabili che parla di un incidente unico nel suo genere poichè di tali proporzioni non è mai avvenuto prima. Secondo quanto dichiarato dall’Ibama, una enorme chiazza di petrolio avrebbe raggiunto la costa nord-orientale del Paese e tutte le spiagge di questa zona sarebbero state colpite dagli effetti della marea nera che ha risparmiato il solo stato di Bahia. La particolarità del fenomeno è da ricercarsi nel fatto che l’origine della chiazza nera è al momento ignota: gli esperti hanno già effettuato analisi in alcune delle spiagge interessate individuando il petrolio in almeno nove tartarughe, sei delle quali già morte e su un uccello già deceduto.

“Un simile incidente non era mai accaduto qui”

Vi sarebbero inoltre, stando a quanto riportato da Ibama, prove di contaminazione di crostacei e di pesci ma sarà compito dell’agenzia di sorveglianza sanitaria effettuare le necessaria analisi in merito alla qualità della pesca per il consumo umano nelle zone di mare colpite. Secondo Ibama che ha effettuato un’indagine di concerto con i vigili del fuoco del distretto federale, il petrolio avrebbe la medesima provenienza e sono arriverebbe dal Brasile. “Di solito le chiazze di origine sconosciuta come questa hanno scarso impatto e coprono solo uno stato – ha dichiarato la coordinatrice di Ibama per le emergenze ambientali Fernanda Pirillo aggiungendo – un simile incidente non era mai accaduto qui in Brasile”.(immagine di repertorio)