Fine dei tempi, la profezia di Malachia: il papa nero di cui parla è Bergoglio?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:46

Profezia MalachiaSul web è emersa una presunta profezia di un certo Malachia che indicherebbe come papa Francesco sarebbe l’ultimo papa prima del Giudizio Universale.

Era da tempo che non ci occupavamo di predizioni sulla fine del mondo, l’ultima a mia memoria era quella sul pianeta Nubiru, ma la profezia di Malachia, un frate irlandese, uscita sulla fan page di Facebook ‘Misteri‘ era troppo stuzzicante per non parlarne. In questo caso la profezia non è legata a catastrofi naturali, non direttamente almeno, ma a fattori religiosi. Tale Malachia, infatti, avrebbe predetto la lista dei papi che si sarebbero succeduti prima della seconda venuta di Gesù e del giorno del Giudizio.

Insomma nulla di nuovo sotto il sole, ma in questo caso, secondo chi riporta questa storia (leggenda?), ci sarebbero degli elementi “incredibili” (ma per questo per loro maggiormente veritieri) per poter credere che finalmente i follower della fine dei tempi possano avere la loro soddisfazione, quando? Alla fine del pontificato di Papa Francesco, indicato dal profeta di turno come Papa Nero.

La profezia di Malachia

Il profeta di sventura è vissuto intorno al XII secolo e nell’anno 1139 a quanto pare ebbe una visione, i nomi dei papi che si sarebbero succeduti prima della fine dei tempi, dunque stilò una lista. In realtà pare che non si trattasse di nomi, ma di frasi che ne indicavano le caratteristiche (troppo facile smentire o confermare altrimenti). Convinto di aver avuto un’informazione di notevole importanza (bhe si tratta della predizione della fine della vita sulla terra) tale Malachia si diresse da Papa Clemente I. Questo prima voleva bruciare la lista, ma poi decise di conservarla in un luogo in cui nessuno aveva accesso. La lista salta fuori 4 secoli dopo (elemento inutile al fine del racconto) e diviene pubblica. Ma non si capisce dove sia stata pubblicata, da chi e come sia finita nelle mani dei narratori.

Gli ultimi cinque papi indicati nella lista avrebbero degli elementi in comune con quelli realmente succedutisi (il giglio per Paolo VI o l’eclissi per Giovanni Paolo II), ma visto che il 111° papa indicato sarebbe Benedetto XVI, nella lista mancherebbe dunque Papa Francesco. Prova che si tratta di dabbenaggini, non per loro: pare che ci sia poi un monito finale in cui si parla del Papa nero che annuncia la fine dei tempi e che sarebbe proprio Bergoglio.

Volendo prendere seriamente tale racconto, si nota subito come ci siano due elementi dissonanti: il profeta, Malachia, viene descritto come un frate, ma viene anche fatto notare come a quel tempo l’Irlanda era lordata dalle teorie druidiche, magia nera insomma. Inoltre il papa stesso non crede alla veridicità della lista, pensa sia opera del demonio (il frate era irlandese), ma ciò nonostante la conserva e non ne parla a nessuno, a quale scopo? Infine nel racconto si prendono descrizioni generiche come prove che avvalorano la tesi, quando si tratta di mere coincidenze e in alcuni casi decisamente forzate, come ad esempio: “Malachia parla di un papa venuto da lontano. E cosa disse Papa Francesco il giorno della sua elezione?”, Cosa disse? “Buona sera, vengo dalla fine del mondo”. A voi il piacere di trarne le somme.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!