Si addormenta in taxi da ubriaco, ragazzo si risveglia tra le pecore e con un conto di 400 sterline da pagare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45

Prendere un taxi se si è ubriachi può significare vivere avventure inaspettate: lo sa bene Joseph Fergie, 20 anni, che si è addormentato sull’auto e si è risvegliato a 100 miglia di distanza da casa sua

L’eccesso di alcol può fare brutti scherzi. Lo sa bene un ragazzo scozzese che ha preso un taxi dopo una serata trascorsa ad alzare il gomito in compagnia. Durante la percorrenza del tragitto che avrebbe dovuto ricondurlo a casa, è accaduto l’inaspettato: il giovane si è addormentato e al suo risveglio si è ritrovato in una situazione surreale. Il taxi lo aveva portato a 100 miglia di distanza, e così il 20enne si è svegliato e si è accorto di essere circondato da un gregge di pecore e di dover pagare un conto di 400 sterline al tassista che lo aveva portato lì.

Prende un taxi e si sveglia a 100 miglia di distanza, la disavventura dopo una serata trascorsa al nightclub

Joseph Fergie (20 anni) è il giovane ragazzo scozzese che è stato protagonista di una disavventura notturna a lieto fine. Tutto è successo a Edimburgo, venerdì sera: il giovane si è recato in un nightclub della città scozzese e ha iniziato a bere fino a ubriacarsi. Al momento di lasciare il locale ha deciso di chiamare un taxi per farsi riaccompagnare a casa, a Leith (sobborgo che si trova a nord di Edimburgo e che ne è il porto). Tutto tranquillo? Non esattamente, perché Joseph Fergie- non appena salito sulla vettura- si è addormentato per l’effetto del troppo alcol ingerito. Al suo risveglio ha scoperto diverse cose, e cioè di non aver dormito a casa sua e di dover pagare un salatissimo conto (400 sterline) alla compagnia di taxi che lo aveva preso in consegna la sera prima.

Prende un taxi e si sveglia a 100 miglia di distanza, il taxi lo aveva portato a Kirkcudbright

Joseph Fergie è stato svegliato da una telefonata, alla quale ha risposto accorgendosi con meraviglia che a chiamarlo era l’autista che lo aveva accompagnato e che questi gli richiedeva il pagamento di una parcella di ben 400 sterline. Riavutosi per la sorpresa, il giovane ha guardato fuori dalla finestra e ha scoperto di trovarsi in una zona di campagna dove c’erano anche diversi greggi di pecore. Da lì la deduzione di non trovarsi nella sua abitazione, ma in un posto sconosciuto. Quel posto è Kirkcudbright, località che si trova a 100 miglia di distanza dalla destinazione che il ventenne intendeva raggiungere. Dopo un travagliato viaggio di ritorno, su diversi autobus e treni, il giovane è riuscito a tornare a Edimburgo alle ore 15:30 di sabato. Fergie ha raccontato la sua vicenda al Daily Record, spiegando come tutti i suoi amici sono scoppiati a ridere– increduli- per quello che gli era accaduto.

Maria Mento