Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 7 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:07

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Doppio fronte nel governo”

Nel centrodestra vertice Salvini-Berlusconi-Meloni: intesa per correre insieme in tutte le Regioni

M5S contesta il patto sugli F-35. Conte apre. Renzi lo incalza sul Russiagate

Il via libera che Conte avrebbe dato a Mike Pompeo sul progetto relativo agli F-35 di quinta generazione, quando questi era in visita a Roma, ha colto di sorpresa il M5S che ha immediatamente contestato il patto Italia-Usa. “Leggiamo con stupore le ricostruzioni giornalistiche riguardanti la presunta conferma del programma F-3 che il presidente Conte avrebbe dato al segretario di Stato Usa Pompeo. Il M5S ha sempre criticato questo programma militare. Un progetto insostenibile che molti Paesi, Usa compresi, hanno già tagliato. Una rinegoziazione è doverosa anche da parte dell’Italia. Confidiamo che il nostro premier farà la scelta giusta”, ha dichiarato il senatore Gianluca Ferrara. Dopo questa presa di posizione, fonti di Palazzo Chigi hanno fatto sapere che Conte sarebbe favorevole alla rinegoziazione proposta.

-“La morte in auto di quattro ragazzi”

Tragedia. Incidente dopo una cena: aveva poco più di18 anni

Terribile incidente stradale mortale nella notte sulla Strada Statale 107, in provincia di Cosenza. Due auto si sono scontrate frontalmente, probabilmente a causa dell’asfalto reso sdrucciolevole dalla pioggia o dell’alta velocità. Nell’impatto hanno perso la vita quattro ragazzi giovanissimi, tutti tra i 18 e i 19 anni: Alessandro Algieri, Paolo Iantorno, Mario Chiappetta e Federico Lentini. I quattro amici stavano rincasando dopo una cena. Ferite altre due persone, due fidanzati di 31 e 33 anni,  che si trovavano sull’altra vettura.

 

Il Sole 24 Ore

-“La manovra rilancia tagli dei bonus e fisco semplice”

Agevolazioni. In campo oltre 500 incontri tutti calibrai sui precisi destinatari. In arrivo sconti sui pagamenti tracciabili, Ace e 4.0

Semplificazioni. Dopo il Dl crescita, la Nadef riapre il dossier. Documento Confindustria- commercialisti con oltre 50 proposte concrete

 

-“In alta quota sparisce il sottozero”

I nuovi dati Cnr sul clima. Ogni anno quattro giorni in meno con temperature negative

Estate 2019 la terza più calda dal 1800. La mappa delle «ondate anomale» città per città

 

La Gazzetta dello Sport

-“Juve

sorpasso in HD”

Higuain-Dybala: Inter battuta 2-1

I bianconeri si dimostrano più forti: conquistata la vetta

Lautaro non basta. Il k.o. di sensi frena i nerazzurri

Sarri: «Che qualità, e non avete ancora visto il meglio»

Conte ammette: «Sono di un’altra categoria»

Dopo sei vittorie consecutive in campionato, la folle corsa dell’Inter si è fermata contro il muro alzato dalla Juventus. Prima sconfitta dell’era Conte per i nerazzurri, che a San Siro hanno incassato i goal di Higuain e Dybala. L’unica rete realizzata da Lautaro non è stata sufficiente. Uno dei problemi più spinosi per Conte è quello della panchina: l’allenatore non ha la stessa qualità degli undici titolari in campo tra le riserve, ed è una qualità che comunque non basta. Non con questa Juventus. “Come avevo già detto dopo Barcellona, abbiamo bisogno di fare un percorso e non ci sono scorciatoie. La Juve è di un’altra categoria sotto i punti di vista, non possiamo paragonarci a loro: il gap c’è ed è importante. Abbiamo vinto 6 partite portando la macchina a 200 allora e cercheremo di farlo ancora… potevamo fare qualcosa i meglio nell’ultimo passaggio, ma le statistiche dicono che ce la siamo giocata, nonostante le squadre in campo non fossero minimamente equilibrate”, ha detto il tecnico nerazzurro dopo il match.

-“Giampaolo titoli di coda

Milan idea Spalletti”

Clamoroso: la vittoria col Genoa potrebbe non bastare all’allenatore per salvarsi

Svolta di Elliott: c’è aria di esonero

Piace l’ex Inter ma va convinto

Pare non sia bastata la vittoria ottenuta contro il Genoa a salvare la panchina di Giampaolo. L’allenatore del Milan sarebbe a un passo dall’esonero. A pesare su questa decisione della società, oltre alle sconfitte, il fatto che il Milan dopo sette partite non abbia ancora trovato un’identità di gioco e non riesca a valorizzare i nuovi acquisti. Tre i possibili allenatori tra i quali la dirigenza potrebbe scegliere il suo sostituto: Rudi Garcia, Stefano Pioli e Luciano Spalletti. Tra questi, ci sarebbe già una preferenza su Luciano Spalletti, ma il suo ingaggio non sarebbe abbordabile.

 

La Repubblica

-“Gli 80 euro di Renzi diventano bonus famiglia”

La mossa Pd d’intesa con il premier e i Cinquestelle per neutralizzare l’offensiva di Italia Viva sul cuneo fiscale

Un piano antievasione dell’Inps per recuperare fino a sette miliardi. Il taglio dei parlamentari arriva alla Camera

Russiagate: polemica sui servizi segreti, Conte difende i vertici: «Caccerò le talpe»

I tempi per la realizzazione della Manovra stringono e il governo sta mettendo in tavola tutte le proposte atte, da un lato, a recuperare fondi dalla lotta all’evasione fiscale e dall’altro a dare una mano alle fasce più disagiate della popolazione. Tra queste ci sono le famiglie con figli e il governo sta pensando di aiutarle con un Family Act: il piano consiste nell’erogazione di un sostegno economico per ogni figlio, attingendo alle risorse del bonus di 80 euro firmato Matteo Renzi. Una proposta, quella del Family Act, che nasce su proposta elettorale del Pd nel 2018. Nel frattempo, oggi sarà un’altra giornata importante per verificare la tenuta del Conte-bis: a Montecitorio andrà in scena la discussione finale sul ddl relativo al taglio dei parlamentari. Almeno una frattura sembra emergere tra le forze di maggioranza ed è gelo tra Giuseppe Conte e Matteo Renzi,. Il leader di Italia Viva ha chiesto al Presidente del Consiglio di rendicontare al Copasir sul Russiagate, e in particolare sull’incontro di William Barr con i Servizi italiani. Italia Viva e M5S sono favorevoli al cambio dei vertici dei Servizi.

-“È ancora Juve”!

Batte l’Inter in casa e va in testa”

A san Siro 2-1 per i bianconeri

 

La Stampa

-“Bufera sui Servizi, Conte resiste”

Oggi in aula il taglio dei Parlamentari, accordo nel governo sulla nuova legge elettorale

Italia Viva e M5S favorevoli al cambio dei vertici. Ma Palazzo Chigi fa muro: Vecchione non si tocca

-“Juve-show contro l’Inter, la vittoria di Sarri vale il primato”

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!