Siria, la Turchia pronta all’offensiva “per difendere i confini”. Ma i curdo-siriani annunciano resistenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12

turchia siria curdi Il conflitto tra le milizie curde e l’esercito turco sembra ormai ad un passo. 

Come riferito anche dall’AGI e confermato dal quotidiano “La Repubblica”, sul confine si sarebbero portati ben 5000 truppe turche, pronte a sferrare l’attacco. I giornalisti che si trovano sul posto confermano la rimozione dei blocchi di cemento, mossa che facilita il passaggio di carriarmati e blindati e pertanto suggerisce un’offensiva imminente.

L’inizio dell’attacco da parte della Turchia in Siria è stato preannunciato su Twitter da Fahrettin Altu, portavoce del presidente turco Recep Erdogan. “L’esercito turco, insieme all’Esercito siriano libero, a breve attraverserà il confine turco-siriano – ha twittato Altu – I militanti delle Ypg (le Unità di protezione del popolo ndr) possono ritirarsi o impediremo loro di interrompere i nostri sforzi anti-Isis”.

L’integrità territoriale della Siria non verrà messa in discussione, stando alle parole pronunciate dal ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu.

Ankara sta per attaccare: i curdo-siriani pronti alla resistenza

In una conferenza stampa che si è tenuta in Algeria, Cavusoglu ha affermato che l’offensiva turca deve essere intesa come un legittimo diritto di Ankara per difendere la sicurezza dei propri confini.

“Le nostre attività di preparazione all’operazione proseguono. I trasferimenti (verso il confine) continuano”, ha aggiunto il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar. Nel frattempo, i curdo-siriani non restano a guardare e si organizzano per respingere l’offensiva turca.

“Proclamiamo uno stato di mobilitazione generale per tre giorni nella Siria nord-orientale – si legge nel comunicato diffuso dall’amministrazione curda – Invitiamo tutte le componenti della nostra gente a spostarsi verso la zona di confine per assicurare la resistenza in questo delicato momento storico”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!