Meteo 13 ottobre 2019 | Previsioni del tempo di domani: nubi su tutta Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
Previsioni meteo per la mattina del 13 ottobre 2019, da meteoam.it

Che tempo farà domani in Italia? Le previsioni meteo, nel dettaglio, giorno per giorno

13 ottobre 2019: situazione di nuvolosità diffusa su tutto il Paese. Situazione di bel tempo ancora al Sud, anche se dall’Abruzzo fino alla Puglia garganica  le nubi saranno alquanto diffuse. In compenso, non pare siano previste piogge se non piovaschi isolati sulla Liguria e sulle aree costiere delle regioni centrali. Vediamo, nel dettaglio, le previsioni per la giornata di domani fornite direttamente dal sito dell’Aeronautica Militare dedicato al meteo.

Previsioni meteo per il 13 ottobre 2019: Nord

Previsioni meteo per il pomeriggio del 13 ottobre 2019, da meteoam.it

Situazione meteorologica che si presenterà, nelle prime ore della giornata di domani, sostanzialmente nuvolosa su tutte le regioni del Nord Italia. Sprazzi di sole tenderanno a registrarsi all’estremità più settentrionale, di confine, della penisola, in corrispondenza con l’arco alpino. Al pomeriggio situazione più o meno stabile, con un peggioramento della nuvolosità sulle regioni occidentali del settentrione. Piogge isolate si verificheranno per tutto il giorno, con stop dalle ore serali, sulla Liguria. Qualche momento di luce solare sarà riservato al Triveneto e alla Lombardia centro-meridionale. Sole misto a nuvole anche sulla propaggine più occidentale dell’Emilia-Romagna. La nuvolosità si manterrà in serata. Possibilità di schiarite sulla Liguria, sull’alta Pianura Padana orientale e sull’arco alpino. Nubi ancora più fitte nella notte, con schiarite su Piemonte settentrionale, Lombardia settentrionale e centro/sud-orientale Trentino-Alto-Adige sud-occidentale e Emilia-Romagna orientale.

Previsioni meteo per il 13 ottobre 2019: Centro e  Sardegna

Previsioni meteo per la sera del 13 ottobre 2019, da meteoam.it

Mattinata di domani che si aprirà con una nuvolosità ben diffusa su tutto il Centro Italia. Velature più compatte sulla Toscana e sulla Sardegna. Cieli maggiormente soleggiati su Marche, Umbria e Lazio. La stessa situazione mattutina la ritroviamo al pomeriggio. Unica differenza un allentamento dei fenomeni nuvolosi sul Lazio centro-meridionale e un inasprimento sulle Marche centrali. Situazione di nuvolosità diffusa, con maggiore intensità sulla Toscana, anche nelle ore serali e notturne.  Le piogge saranno deboli e localizzate sulle aree costiere del centro. Fenomeni di nebbia, nelle valli, al mattino e dopo al tramonto.

Previsioni meteo per il 13 ottobre 2019: Sud e Sicilia

Previsioni meteo per la notte tra 13 e 14 ottobre 2019, da meteoam.it

Mattinata serena sul meridione. Qualche nube mattutina su Abruzzo, Molise e puglia garganica. Lievi velature a nord del golfo di Napoli. Nuvolosità ancora più densa, sulle medesime regioni, al pomeriggio. La situazione vedrà, di fatto, il Sud spaccato in due tronconi: nuvolosità su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia garganica, mentre soleggiate la Basilicata, la Calabria, la Sicilia e il resto della Puglia. Qualche nube in Sicilia, soprattutto nella zona centrale dell’isola, ma i raggi solari avranno la meglio ovunque. Situazione un po’ diversa nelle ore serali, con velature diffuse sulla Sicilia, sulla Basilicata occidentale, a nord del Golfo di Napoli e in Abruzzo. Miglioramenti in Molise e Puglia, dove i cieli saranno (come in Calabria) totalmente sgomberi. In nottata ancora nubi su Abruzzo, Molise, Puglia garganica, Campania costiera e Sicilia occidentale. Cieli stellati sul resto del meridione.

Previsioni meteo per il 13 ottobre 2019: temperature, venti e mari

Le temperature minime aumenteranno al Nord e sulla Sardegna. Le temperature massime aumenteranno sulle aree alpine e prealpine del Triveneto, Emilia-Romagna, Sardegna, coste di Lazio e Toscana. I venti saranno deboli (da meridione) su Sicilia e Sardegna. Soffieranno debolmente sul resto della penisola. I mari saranno poco mossi (l’Adriatico, con tendenza al calmo), da poco mossi a mossi (Mar Ligure, Mare e Canale di Sardegna, Tirreno settentrionale e Stretto di Sicilia), e poco o localmente mossi (tutti li altri mari).

Maria Mento