Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 12 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Manovra, cambia Quota 100”

Novità anche per il Reddito: meno vincolo per gli stranieri. Stretta per gli ex terroristi e i mafiosi

L’ipotesi di allungare i tempi di attesa per chi sceglie la pensione anticipata

La Manovra economica dovrà essere presentata a breve e spuntano altri dettagli sulla sua gestione da parte del governo. Allo studio ci sono delle modifiche relative al Reddito di Cittadinanza e a Quota 100, le due disposizioni su aiuti economici e pensioni anticipate fatte approvare dal primo governo Conte. Per quanto riguarda Quota 100, si parla di allungare i tempi per il pensionamento di chi chiederà la pensione anticipata. Per il Reddito di Cittadinanza, sono previsti meno vincoli per gli stranieri e un inasprimento dei vincoli per ex mafiosi ed ex terroristi. Pronta anche la proposta di estensione della 14esima mensilità a un milione di pensionati.

-“Le bombe, i droni: più di centomila in fuga

Gli Usa e la Ue a Erdogan: «Fermatevi»

 

Il Sole 24 Ore

-“Dalle tasse ai tagli punto per punto

La manovra in arrivo”

Conti pubblici

 

-“Sui dazi primo accordo Usa-Cina

L’ottimismo contagia i mercati”

Tensioni commerciali

Piccola tregua, almeno per il momento, tra Stati Uniti e Cina sui dazi commerciali. Come ha annunciato lo stesso Donald Trump, si tratterebbe della conclusione di una prima fase di trattative– durata due giorni- che dovrà avere uno sviluppo più ampio. Nell’accordo rientrano i servizi finanziari, 40-50 miliardi di dollari relativi agli acquisti i prodotti commerciali e la proprietà intellettuale. Escluso dall’accordo Huawei. La prossima settimana non scatteranno, dunque, i dazi del 25%-30% sui prodotti cinesi.

 

La Gazzetta dello Sport

«Fidatevi del diavolo»

Il Festival dello Sport

Boban: «Al Milan c’è da lavorare, io e Maldini non abbiamo la bacchetta magica. L’esonero di Giampaolo una sconfitta per tutti, Pili non è una seconda scelta, è la migliore»

 

-“Match ball Italia”

All’Olimpico (Rai1, ore 20:45) 60000 tifosi per trascinare gli Azzurri (in maglia verde)

Mancini e una qualificazione record

All’Europeo se battiamo la Grecia

Cavalcata trionfale verso la qualificazione agli Europei di calcio 2020 per l’Italia, che potrebbe essere una delle squadre ammesse alla fase finale già a partire da stasera. Sarà trasmesso su Rai1, in diretta, il match contro la Grecia. In caso di vittoria l’Italia sarebbe qualificata. “Vogliamo arrivare fino in fondo, questo torneo ci manca da tanto tempo”, ha dichiarato il C.T. Mancini. L’Italia non vince un europeo dal 1968.

 

La Repubblica

-“La sporca guerra che l’Europa sta a guardare”

Caccia ai curdi

L’esercito turco avanza: “Già uccisi 350 terroristi”. Bombe sui civili. Trump: fermatevi o gravi sanzioni

Appello di Mattarella alla Ue: siamo marginali e sui migranti gestione comune altrimenti saremo travolti

Allarme foreign fighter di ritorno, 5 sono italiani

Arriva il monito di Donald Trump nei confronti di Erdogan, e il Presidente Usa ha chiesto di interrompere le operazioni militari in Siria. Dopo il ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria del Nord, comportamento che non ha trovato d’accordo il Pentagono, Trump fa dunque dietrofront. L’Europa intanto, dopo le minacce ricevute dal Presidente turco sui rifugiati che potrebbe far arrivare in Europa,  sta studiando delle possibili sanzioni da comminare alla Turchia. Se ne discuterà la settimana prossima in Consiglio europeo, ma non tutti sono d’accordo e Angela Merkel abbraccia una linea più cauta. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha lanciato un appello proprio all’Europa relativamente alla questione migranti. “Il fenomeno va affrontato per governarlo altrimenti travolgerà qualunque equilibrio nel nostro continente”, ha detto il Capo dello Stato nel chiedere che si faccia fronte comune. Cresce la preoccupazione per i foreign fighters, cioè gli stranieri che hanno abbracciato la causa dell’Isis: secondo le stime, sono 12mila gli stranieri partiti per abbracciare la causa. Di Questi, 2200 sono i combattenti europei in carcere in Kurdistan; si teme che possano essere liberati. Si monitorano anche 5 italiani, e tre sono le Lady Jihad che da tempo chiedono il rimpatrio asserendo di essersi ravvedute.

-“Manette ai super evasori

Ora Zingaretti si schiera con i 5S”

L’economia

I sindacati chiedono la 14esima per un altro milione di pensionati

Il piano proposto dal M5S per mettere alla berlina i grandi evasori ha visto la luce con una bozza– contenente delle misure apposite- scritta dal Ministro Bonafede. Il piano ideato, che sostanzialmente prevede il carcere per i grandi evasori, non verrà però inserito nel decreto fiscale come si prevedeva di fare. Su questo punto è arrivato il no del Pd. la posizione di Zingaretti non è di chiusura totale: il testo andrà a far parte di un prossimo decreto pensato appositamente contro l’evasione fiscale.

 

La Stampa

-“Roma e Parigi: puniamo Erdogan”

Mattarella: “Gestione comune sui profughi o verremo travolti”. Ma il confronto nel governo resta aperto

Di Maio favorevole alle sanzioni. L’ambasciatore turco contesta l’Italia. Ue divisa. Merkel cauta

 

-“Nobel della Pace all’etiope Abiy, padre del disgelo con l’Eritrea”

Abiy Ahmed Ali, il Premier dell’Etiopia, è il Premio Nobel per la pace 2019  “per i suoi per raggiungere la pace e la cooperazione internazionale, e in particolare per la sua decisiva iniziativa per risolvere il conflitto di confine con la vicina Eritrea“. Così si legge nella motivazione emanata dal Comitato. La consacrazione di Abiy arriva un po’ a sorpresa: in molti si attendevano che il riconoscimento andasse a Greta Thunberg.

Maria Mento