Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 13 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

«Profughi, risposte forti»

L’intervista. Berlino e Parigi bloccano la vendita di armi alla Turchia. Di Maio: lo faccia tutta la Ue

Lamorgese sulla crisi siriana: l’Europa non lasci soli gli Stati più esposti

Chiusura di Parigi e Berlino alla vendita di armi alla Turchia per tentare di fermare l’avanzata di Erdogan in Siria. Insieme a Francia e Germania si sono mobilitate in questo senso anche Olanda e Norvegia. Lo stesso è pronta a fare l’Italia, anche se la richiesta che Luigi Di Maio farà all’Europa nel prossimo Consiglio europeo (tra de giorni) riguarderà lo stop alla vendita delle armi da parte di tutta l’Ue e non solo di alcuni Paesi. Il Ministro degli Esteri ha annunciato che farà questa richiesta durante la festa del M5S a Napoli. Luciana Lamorgese, il Ministro dell’Interno, ha rilasciato un’intervista ai microfoni del Corriere della Sera e ha detto che “La crisi siriana può essere affrontata soltanto con una risposta forte dell’Unione Europea che favorisca la stabilizzazione politica di quei territori”. “Una politica migratoria e di asilo efficace richiede una strategia di rimpatri a livello europeo per coloro che non hanno diritto a rimanere, nel rispetto dei diritti umani e del principio di non respingimento. È necessario sottoscrivere nuovi accordi di riammissione e potenziare quelli esistenti”, ha detto ancora il Ministro, abbracciando la linea tenuta anche dal Presidente Sergio Mattarella, che ha chiesto di fare fronte comune sui migranti per non essere travolti.

-“Il tifone che terrorizza il Giappone”

Morti e dispersi. È il più potente degli ultimi 60 anni

Il tifone Hagibis è il più potente che negli ultimi 60 anni si sia abbattuto sul Giappone. La tempesta, che viaggia a 200km/h ed è accompagnata da violentissime precipitazioni che hanno causato esondazioni, ha già devastato il Giappone orientale e la capitale Tokyo, causando 19 decessi tra la popolazione. Ci sono anche 16 dispersi e 130 feriti. L’esercito è sceso in campo insieme ai soccorritori (27mila unità in tutto). Il governo ha diramato lo stato massimo di allarme.

 

Il Sole 24 Ore

-“Meno fisco in busta paga fino a quota 35mila euro”

Verso la manovra. Conte: «Ci aspettano giorni febbrili». Sale la tensione nella maggioranza, mancano ancora 2-3 miliardi

 

-“Etiopia, la locomotiva africana nello spazio”

Il Paese del Nobel cresce al ritmo del 7% all’anno

Avvenimento storico per l’Etiopia: a dicembre il Paese africano lancerà nello spazio il primo satellite etiope, l’ETRSS-1, grazie all’aiuto della Cina. L’annuncio è stato dato dal Presidente Sahle-Work Zewde, che ha spiegato come il satellite sarà d’aiuto per modernizzare il sistema agricolo dell’Etiopia: “Il satellite fornirà tutti i dati necessari sui cambiamenti climatici e sui fenomeni meteorologici che saranno utilizzati per gli obiettivi principali del Paese in agricoltura, silvicoltura e iniziative di protezione delle risorse naturali“.

 

La Gazzetta dello Sport

-“Semaforo verde”

L’Italia è già all’Europeo 2020

Con tre turni di anticipo, la Nazionale di Calcio italiana guidata da Roberto Mancini è già all’Europeo del 2020. Ieri sera, grazie a una doppietta firmata da Jorginho (su rigore) e Bernardeschi, l’Italia (eccezionalmente in maglia verde) ha battuto la Grecia. Dato storico, questo, per l’Italia del calcio: mai nessuna qualificazione a un torneo iridato era arrivata con questo largo anticipo.

-“Baggio show”

Il Festival dello Sport

Lacrime ed emozioni da Mondiale

«A volte ripenso a quel rigore…»

Ieri pomeriggio, Roberto Baggio è arrivato al Teatro Sociale di Trento per prendere parte a uno degli eventi più attesi del Festival dello Sport. L’ex campione italiano si è confessato a tutto campo nel corso di un’intervista condotta da Andrea Monti, il direttore de La Gazzetta dello Sport. E a ha parlato di quello che è il suo rimpianto calcistico più grande: “Quel rigore sbagliato in finale è il più importante episodio sportivo della mia vita che vorrei cancellare. Credo di non aver mai tirato alto un rigore e quella volta capitò, ci penso ancora qualche sera prima di addormentarmi, quel rigore mi tormenta”. Stiamo parlando del celebre rigore che Baggio fallì nella finale del Campionato del Mondo di Calcio 1994, contro il Brasile.

 

La Repubblica

-“Disarmare Erdogan”

La guerra sporca

Macron e Merkel bloccano l’export bellico verso la Turchia. Roma prende tempo: serve intesa Ue

Per l’Italia in gioco 360 milioni di euro. L’esercito di Ankara non si ferma, cade roccaforte curda

Jihadisti tra le truppe d’invasione. Bombe sulle ambulanze delle Ong

“Maratona, io sono leggenda”

Il keniano Kipchoge nella storia, è il primo a scendere sotto il muro delle due ore

Eliud Kipchoge ha infranto il muro delle due ore nella corsa della maratona, scendendo al tempo di 1h59’40’’. È successo a Vienna, alla maratona corsa al Prater, ma il tempo non verrà ratificato perché la gara si è svolta con condizioni diverse rispetto a quelle di una maratona. Kipchoge ha corso con 41 lepri di accompagnamento e con un raggio laser verde  che gli ha fato da guida. Il maratoneta è già il detentore del record mondiale sui 42km: nella maratona dello scorso anno, a Berlino, aveva corso in 2h01’39’’.

 

La Stampa

-Di Maio spinge Conte

“Basta armi ai turchi”

La scelta investe commesse per oltre 200 milioni di export ogni anno

Merkel apre la strada. Macron la segue. Ora Trump vuole frenare Erdogan

 

-“Un’Italia da record si prende l’Europeo con 3 turni d’anticipo”

Maria Mento