Gazidis e il fallimento del Milan, dopo Berlusconi parla Galliani: “Abbiamo venduto ad un signore cinese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:52

Mentre il Milan cerca un po’ di tranquillità dopo l’avvio di stagione burrascoso (con tanto di esonero dell’allenatore Marco Giampaolo dopo appena sette gare), gli ex Berlusconi e Galliani non si risparmiano qualche battuta in risposta a quanto dichiarato da Ivan Gazidis (attuale amministratore delegato del club meneghino) che – nel corso della conferenza di presentazione del neo allenatore rossonero Stefano Pioli Pioli – ha dichiarato che il fondo Elliot ha salvato il Milan dal fallimento.

L’ex presidente del Milan Silvio Berlusconi non ha proprio gradito queste parole e, intercettato da Telelombardia, ha dichiarato ieri: “Il Milan rischiava la Serie D? Chi l’ha detto? Gazidis? Ah… Sono frasi che non si dovrebbero dire, oppure se uno ha voglia di dirle va al cesso, chiude la porta e le dice!”

Berlusconi ha quindi dichiarato, più faceto che serio: “Come può il Milan tornare ad essere il Milan? È semplice ma difficile da realizzare: ridarlo a Silvio Berlusconi”.

Ai microfoni di Radio 1, anche l’ex amministratore delegato rossonero Adriano Galliani è tornato sulla cessione del Milan e sulle parole di ieri di Berlusconi.

Sulla cessione del club, ha dichiarato: “L’amore resta intatto, mio e del presidente. Lo abbiamo ceduto a malincuore, siamo stati costretti a farlo. Le scelte sono difficili, speriamo che questi manager riportino il club ai fasti di anni fa”.

Quindi, su quanto dichiarato ieri da Berlusconi: “Rispetto tutto, ma nessuno ha mai fatto notare che abbiamo venduto il Milan a Yonghong Li, un signore cinese. Lui si è fatto prestare soldi da Elliott e ha il fondo ha riscosso il pegno. Noi non abbiamo venduto a Elliott”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!