Presentato in Vaticano il tecno rosario. Gli ideatori: “Si attiva facendo il segno della croce. L’obiettivo è pregare per la pace nel mondo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:09

In arrivo il tecno rosario. Si attiva facendo il segno della croce e sarà sincronizzato con un’applicazione. L’iniziativa, presentata oggi in Vaticano, si chiama ‘Click To Pray eRosary’.

La tecnologia sbarca anche nel mondo religioso e cambia la preghiera dei fedeli. Non è un film di fantascienza, ma un’idea nuova lanciata dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa. Gli ideatori hanno creato una sorta di tecno rosario con un’iniziativa denominata ‘Click To Pray eRosary’ e presentata oggi in Vaticano.

Queste le parole degli ideatori: “Si tratta di un rosario intelligente con un chiaro obiettivo: pregare per la pace nel mondo. ‘Click To Pray eRosary’ è un dispositivo interattivo, intelligente che funziona attraverso un’applicazione, e serve per imparare a pregare il rosario. Può essere utilizzato come bracciale e si attiva facendo il segno della croce. È sincronizzato con un’applicazione gratuita con lo stesso nome, che permette di accedere ad un’audioguida, immagini esclusive e contenuti personalizzati sulla preghiera del rosario”.

Ecco il tecno rosario: “Si attiva facendo il segno della croce”

Ma come funziona questo tecno rosario? Esso è costituito da dieci grani del rosario consecutivi, realizzati con ematite e agata nera. La croce è “intelligente” e riesce a memorizzare tutti i dati tecnologici connessi all’applicazione ‘Click To Pray eRosary’. Iniziate le preghiere, il rosario riuscirà anche a mostrare la sua progressione mentre avanza sui diversi misteri. Un modo di pregare nuovo e innovativo: la tecnologia può arrivare ovunque, anche nella religione.

Gli ideatori di tale tecno rosario hanno date anche altre spiegazioni su questa iniziativa: “Esso è pensato per raggiungere le frontiere periferiche del mondo digitale dove i giovani si incontrano. ‘Click To Pray eRosary’ lavora come pedagogia tecnologica per insegnare ai giovani a pregare il rosario, a pregare per la pace e a contemplare il Vangelo. Il progetto riunisce la tradizione spirituale della Chiesa e gli ultimi progressi del mondo tecnologico”.