Somministrano fentanil a una bambina di un anno: genitori tratti in arresto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:49

Denisse e Pablo Solorzano sono stati arrestati per aver somministrato del fentanil alla loro bambina di un anno. L’arresto è stato comminato a Phoenix, in Arizona, grazie alla denuncia di un cittadino

Hanno somministrato (non si sa ancora come) del fentanil, un analgesico oppioide sintetico molto potente, alla loro figlioletta di un anno, tanto che la bimba è risultata positiva ai test sulle sostanze droganti. È scattata prima una denuncia e poi l’arresto per i suoi genitori, un uomo e una donna che aveva stabilito la loro residenza a Phoenix (Arizona).  L’indagine della polizia dell’Arizona è partita grazie a una denuncia fatta da un uomo che aveva visto i due utilizzare della droga mentre si trovavano all’interno di un’automobile.

Somministrano fentanil a una bambina di una anno, una coppia denunciato per uso di sostane stupefacenti

La Polizia di Phoenix ha colto due persone, un uomo e una donna, in flagranza di reato. Si tratta di due coniugi di nome Denisse e Pablo Solorzano: i due sono stati scoperti perché visti a fare uso di droghe in macchina da un passante. Il cittadino testimone di questi fatti ha quindi sporto denuncia, probabilmente ignaro di aver salvato una bambina di un anno, la figlia della coppia. Al momento dell’arrivo della Polizia, infatti, la piccola si trovava con i suoi genitori e si è poi scoperto che nel suo sangue c’era un’alta concentrazione di un analgesico oppioide sintetico noto come fentanil. Non è ancora chiaro come il farmaco sia entrato nel corpo della bimba.

Quello che si sa, e che ci riporta il Daily Star, è che la Polizia ha trovato i due in una macchina piena di fumo e in possesso di droghe che per ammissione dello stesso Pablo Solorzano erano degli oppiacei. La piccola era con loro ma era priva di sensi, e così gli agenti l’hanno soccorsa trasportandola all’ospedale di Maryvale. Qui, con degli appositi controlli, è stata accertata la presenza di fentanil nel suo organismo.

Somministrano fentanil a una bambina di un anno, indagine in corso

Pablo Solorzano è attualmente in carcere, mentre pare che Denisse sia stata liberata. Nessuno dei due coniugi può vedere la figlia, della quale si sta occupando il Dipartimento dei servizi per l’infanzia. I due coniugi sono stati accusati di minacce, uso di droga e di maltrattamenti ai danni della figlia. Pare che nel corso del primo colloquio con la polizia l’uomo abbia dichiarato di volersi assumere tutta la responsabilità di quanto accaduto: nello specifico, avrebbe detto che era il compleanno di sua moglie e che aveva comprato la droga, ma che si era pentito delle sue azioni. L’indagine su questi fatti è tuttora in corso.

Maria Mento