L’ultima provocazione di Beppe Grillo: “E se togliessimo il voto agli anziani?”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

beppe grillo voto anzianiBeppe Grillo non finisce mai di stupire. 

Dopo l’ultimo video dove è comparso truccato come il Joker, il co-fondatore del Movimento 5 Stelle è tornato a far parlare di sè con una provocazione nel suo stile.

Di recente si è parlato molto della possibilità di estendere il diritto di voto anche ai sedicenni: un’eventualità su cui Grillo si è detto molto favorevole anche dal palco di Italia a 5 Stelle, come ricorda il quotidiano “La Repubblica”.

Dal suo blog, Beppe Grillo riprende questa proposta lanciando una provocazione che emerge con chiarezza già dal titolo: “E se togliessimo il voto agli anziani?”. Il comico fa riferimento ad una proposta discussa dal filosofo ed economista belga, Philippe Van Parijs.

“Nella proposta non c’è alcuna discriminazione”

“Una volta raggiunta una certa età – scrive Grillo – i cittadini saranno meno preoccupati del futuro sociale, politico ed economico, rispetto alle generazioni più giovani, e molto meno propensi a sopportare le conseguenze a lungo termine delle decisioni politiche. In tal caso, i loro voti dovrebbero essere eliminati del tutto, per garantire che il futuro sia modellato da coloro che hanno un reale interesse nel vedere realizzato il proprio disegno sociale”.

Grillo precisa poi che in questa proposta non c’è alcuna discriminazione nei confronti delle persone anziane. “Le politiche differenziate per età non dividono la popolazione in due o più gruppi, poiché tutti, alla fine, diventiamo anziani. Quindi non c’è ingiustizia”.