Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 20 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Conte, altolà a Renzi e Di Maio”

Il premier: «Chi non fa squadra è fuori dal governo». Dalla Leopolda Boschi attacca il Pd: partito delle tasse

Centrodestra in piazza a Roma: «Siamo duecentomila, mandiamoli via»

Non ci sarà un nuovo Consiglio dei Ministri per affrontare il discorso Manovra, ma ci sarà un vertice di chiarimento in seno alla maggioranza e avrà luogo domani. Non si cambia la rotta fondamentale che è stata stabilita: la lotta serrata agli evasori e le misure carcerarie nei loro confronti. È irritato Giuseppe Conte e ce l’ha con chi in queste ore sta attaccando la Manovra e la sua leadership: Luigi Di Maio e Matteo Renzi. “Io ho iniziato un impegno in politica perché ho avuto piena fiducia nel Movimento cinque stelle. Ora abbiamo un contesto favorevole a un piano antievasione che faccia emergere l’economia sommersa. Però non può essere toccato: ho iniziato con un Movimento che gridava “onestà” e continuerà a gridarlo. E tutti devono andare in questa direzione. Dobbiamo fare squadra e chi non la pensa così è fuori dal governo”, ha avvertito il Presidente del Consiglio dei Ministri. Intanto, alla Leopolda sono volate contestazioni nei confronti del Pd: Maria Elena Boschi ha parlato di partito delle tasse.

-“Il Parlamento vuole rinviare la Brexit

E Johnson fa muro”

Il voto e la risposta, accordo in sospeso

Ancora indecisione nel Regno Unito sulla questione Brexit. Il Parlamento inglese ha chiesto all’Unione Europea di rimandare la Brexit al 31 gennaio 2020 e lo ha fatto inviando una lettera a Bruxelles. Lettera che non è stata firmata da Boris Johnson. Il primo ministro inglese ha invece firmato una seconda lettera inviata all’Unione e nella quale chiede che l’Ue ignori la richiesta di rinvio. Secondo lo stesso Johnson, concedere il rinvio sarebbe un errore: lui rimane convinto del fatto di poter fare approvare l’accordo raggiunto proprio pochi giorni fa entro il 31 ottobre prossimi (data precedentemente fissata per la Brexit).

 

Il Sole 24 Ore

-“Investimnti: Cdp accelera su ospedali, scuole, metro”

Crescita. Sostegno tecnico a decine di progetti locali: già a pieno regime la nuova task force avviata a maggio

 

-“Londra, slitta ancora il voto sull’accordo”

Il Parlamento prende tempo

 

La Gazzetta dello Sport

-“Juve

Due marziani”

Vittoria e brividi. Sarri, che fatica per superare Mihajlovic: emozioni fino all’ultimo istante allo Stadium

Apre Cr… 701, un miracolo finale di Buffon salva il 2-1

Rete numero 701 per il solito Cristiano Ronaldo che, insieme a Pjanic e a un Buffon stellare, porta alla vittoria una Juventus altrimenti fermata sul pareggio da un ottimo Bologna (per la squadra di Mihajlovic una rete di Larangeira al 26esimo). Tensioni al 92esimo per una richiesta di rigore avanzata da parte del Bologna: sotto accusa un rimbalzo del pallone sul braccio di Le Ligt.

 

-“Rincorsa Inter”

Conte, serve Lukaku

«Avanti a testa alta e petto in fuori»

Oggi, alle ore 12:30, l’Inter di Conte scenderà in campo per affrontare il Sassuolo. “Per ora abbiamo dato continuità al nostro cammino e non siamo stati scintilla, ma dinamite. E’ però necessario anche nei prossimi mesi avere regolarità di risultati e di prestazioni, migliorarci giorno dopo giorno perché il futuro passa dalla crescita di ognuno di noi. Durante la sosta ho cercato di approfondire alcuni concetti tattici e di fissarli nella mente dei ragazzi. Non avevo potuto lavorarci molto durante il precedente ciclo di 7 partite in 23 giorni perché con tanti impegni ravvicinati lo spazio per fare progressi dal punto di vista tattico è ridotto” , ha detto Antonio Conte in conferenza stampa. Non è mancato un pensiero speciale per Sanchez, che si è infortunato: “Dispiace per il suo infortunio perché lo avevamo recuperato e aveva iniziato a darci un grande apporto grazie al lavoro duro svolto fin da quando era arrivato. Stava tornando a essere il Sanchez che conoscevamo e invece c’è stata questa tegola che lo ha costretto a fermarsi. Gli infortuni però fanno parte della carriera, io ne so qualcosa, e bisogna essere bravi a rialzarsi”.

-“Carica Milan”

Pioli si affida a Leao

«Abbiamo i cavalli

È ora di liberarli»

Oggi, alle re 20:45, il nuovo Milan di Pioli scenderà in campo a Milano per affrontare il Lecce. Stefano Pioli, che ha sostituito Giampaolo sulla panchina, oggi compie 54 anni: potrebbe essere un compleanno ancora più speciale se arrivasse la vittoria convincente che la dirigenza rossonera si aspetta.

 

La Repubblica

-“Conte rischiatutto”

Troppi nemici

Appello alla coesione: Chi non fa squadra è fuori. La manovra non si tocca”. Ma domani c’è il vertice

Un gruppo di “responsabili” intorno al premier, che teme Renzi. Dalla Leopolda attacchi al Pd

Roma, Salvini fa il pieno: “Il sangue dei migranti colpa del governo”

 

-“La piazza dei finti moderati”

Il racconto

Il resoconto, a firma di Gad Lerner,  sulla manifestazione che ieri ha visto riunito in piazza il centrodestra, CasaPound (tra le polemiche) compreso. Il giornalista, in piazza San Giovanni, è stato nuovamente contestato e insultato dopo gli inulti raccolti a Pontida.

 

La Stampa

-“Conte: chi critica lasci il governo”

Alla Leopolda Boschi attacca: Pd partito delle tasse. Poi la frenata. Domani vertice di maggioranza

“La manovra è fatta, non c’è bisogno di trattare ancora”. Renzi: cambieremo quota 100 in Parlamento

 

-“Centrodestra in piazza: pronti a tornare”

 

Maria Mento