Sciopero generale Roma 25 ottobre, la Raggi chiede la revoca: “Non ha motivazioni”

Sarà il primo sciopero generale della storia a Roma.

E’ previsto per domani e, di fatto, la Capitale sarà bloccata.

L’annuncio è arrivato attraverso i sindacati.

Queste le parole l segretario della Uil del Lazio Alberto Civica: “Non c’era mai stato, è il primo, sotto la giunta Marino ci fu uno sciopero dei dipendenti comunali. E’ ovvio che non ci divertiamo a bloccare la città ma stanno facendo morire le società partecipate”.

Dal canto suo, la Cgil – attraverso il sindacalista Natale Di Cola, ha dichiarato: “E’ uno sciopero per Roma e non è a cuor leggero. Siamo stufi di vivere nel degrado con servizi scadenti e dipendenti che lavorano in condizioni umilianti, con violenze su operatori Atac e Ama”.

Sciopero generale Roma 25 ottobre, tutti i disagi

Sarà un venerdì di disagi a 360° nella Capitale.

Riguarderà i mezzi, che saranno fermi tranne nelle fasce garantite, ma anche la raccolta dei rifiuti. L’Ama, la municipalizzata dei rifiuti, ha infatti invitato i cittadini della capitale a non buttare immondizia, posticipando l’eventualità a domani.

La protesta chiave, domani, andrà in scena in piazza del Campidoglio, dove i sindacati uniti scenderanno in piazza contro l’amministrazione della Raggi. La goccia che ha fatto traboccare il baso, il ritardo nell’approvazione dei bilanci Ama per una controversia con il Campidoglio e la liquidazione di Roma Metropolitane, l’azienda che si occupa di programmare e appaltare le opere della mobilità.

Sciopero generale Roma 25 ottobre, la reazione della Raggi

In vista dello sciopero di domani, la sindaca di Roma Virginia Raggi si è rivolto ai sindacati invitandoli a revocare la protesta: “Continuo a invitare i sindacati a revocare questo sciopero che dal nostro punto di vista non ha motivazioni. In Roma Metropolitane c’è la garanzia dei livelli occupazionali, c’è l’intenzione di mantenere la società in mano pubblica. Del resto lo abbiamo dimostrato con Atac che tutti volevano far fallire. Noi l’abbiamo mantenuta pubblica, sta assumendo nuovo personale, sta portando autobus nuovi a Roma”, sono le parole della prima cittadina capitolina interpellata a margine della riunione al Mit con il ministro De Micheli.