Sparatoria a Roma, ragazzo colpito alla testa da un proiettile: stava difendendo la sua fidanzata | Aggiornamenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40

Un ragazzo di 25 anni, Luca S., versa in gravissime condizioni di salute a causa di un colpo di pistola che ieri sera lo ha raggiunto alla testa. Il ragazzo e la sua fidanzata sono rimasti vittime di una tentata rapina

Roma. Tentativo di rapina finito male e con risvolti gravissimi, quello che si  verificato ieri sera nella Capitale. Due ladri ha aggredito una coppia di fidanzati che si trovava, alle ore 23:30 circa, in Via Bartoloni (Colli Albani) e hanno cercato di rubare lo zaino della ragazza. Il suo fidanzato, Luca S. (25 anni), è intervenuto per difenderla e nella colluttazione che ne è seguita è stato esploso un colpo di pistola. Luca S. è stato raggiunto alla testa e ora si trova ricoverato in ospedale in condizioni di salute gravissime.

Sparatoria a Roma, il ragazzo colpito alla testa è stato operato. Sentita la sua fidanzata

L’aggressione che due rapinatori hanno messo in atto ieri sera a Roma, ai danni di due ragazzi e nel tentativo di derubarli, ha avuto conseguenze gravissime. Il tentativo di rapina si è consumato non troppo distante da un pub che si trova in zona Colli Albani e proprio le persone che si trovavano all’interno del locale hanno allertato i soccorsi e le forze dell’Ordine. Il fidanzato della ragazza, presa di mira a causa di uno zaino che i due volevano portare via, ha cercato di difenderla ed è stato raggiunto alla testa da un colpo di pistola: i sanitari del 118, lo hanno trasportato, in codice rosso, presso l’Ospedale San Giovanni e qui è stato operato d‘urgenza. Le sue condizioni sono gravissime e rimane ricoverato nel Reparto di terapia intensiva. Sull’aggressione stanno ora indagando i Carabinieri di Piazza Dante e quelli del nucleo operativo. I militari hanno ascoltato la testimonianza della ragazza, anche lei ferita ma per fortuna in modo leggero.

Sparatoria a Roma, il ragazzo aggredito ieri sera non ce l’ha fatta | Aggiornamento

Lucca Sacchi, 25enne di professione personal trainer, non ce l’ha fatta. Il ragazzo che ieri sera è stato aggredito da due ladri che volevano rapinare la sua fidanzata, una ragazza 25enne di origine ucraina Anastasia Kylemnyk, è morto questa mattina nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Giovanni di Roma, presso il quale era stato ricoverato d’urgenza ieri sera.

La testimonianza fornita da alcuni testimoni,e riportata da La Repubblica, aiuta a gettare luce su quanto accaduto ieri sera. Siamo a Roma, in Via Bartoloni, poco distanti dal pub “John Cabot” e dal parco della Caffarella: “Stavano venendo verso il locale quando due persone che li seguivano da qualche minuto su una Smart bianca all’improvviso sono scese e hanno cercato di strappare la borsa alla ragazza. È scoppiata una colluttazione e hanno colpito il ragazzo col calcio della pistola e poi gli hanno sparato. Un altro colpo è finito all’interno del locale senza però ferire nessuno“.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti su questa vicenda.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!