Domenica 27 ottobre torna l’ora solare: lancette indietro di un’ora. Ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37

Nella notte fra sabato e domenica torna l’ora solare. Alle 3 le lancette dovranno essere spostate indietro di un’ora. L’ora solare resterà in vigore fino al 29 marzo 2020.

Ci siamo. Tra sabato 26 e domenica 27 ottobre, precisamente alle ore 3, le lancette andranno spostate indietro di un’ora per il ritorno dell’ora solare. Ciò sarà in vigore fino al 29 marzo 2020, quando le lancette dovranno essere spostate di nuovo in avanti di un’ora.

Potrebbe essere questa una delle ultime volte nella storia del passaggio dall’ora legale a quella solare: entro l’aprile del 2020 il nostro Paese dovrà decidere se abolire o meno il passaggio dall’ora legale all’ora solare. Infatti, il Parlamento europeo lo scorso marzo ha deciso di abolire i cambi dell’ora a partire dal 2021 e ogni Paese potrà scegliere in autonomia cosa fare.

Nella notte fra sabato e domenica torna l’ora solare: lancette indietro di un’ora alle 3 di notte

Perché questo cambiamento d’orario? La convenzione del cambio orario è stata stabilita oltre un secolo fa per favorire il risparmio energetico, sfruttando maggiormente la luce del sole.

Occhio alle ripercussioni. Il corpo, infatti, potrebbe necessitare di un periodo di adattamento al nuovo cambio orario. Specialmente le persone che seguono sempre gli stessi orari nello svolgere le varie attività avranno bisogno di qualche giorno di adeguamento al nuovo orario.

Il professore emerito di Neurofisiologia dell’Università di Torino, Piergiorgio Strata, ha spiegato come ogni corpo riesca ad adattarsi al cambio orario in modo diverso: “In realtà, la questione può anche non essere vissuta come un problema. In autunno dormire un’ora in più ci consente di andare a letto un’ora più tardi e può essere anche piacevole allungare anche di poco la serata. Nel giro di qualche giorno tutto torna come prima. Più problematico potrebbe essere, soprattutto per coloro che hanno problemi di insonnia, ciò che succede in primavera, quando ci dobbiamo alzare un’ora prima, magari non avendo goduto di un buon sonno ristoratore”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!