Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 25 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Luca, ucciso per uno zainetto”

Roma. Scontro politico. Salvini accusa il governo: non c’è sicurezza. Conte: miserabile speculare su una tragedia

Aveva 24 anni, difendeva la ragazza. Lei: un colpo ed era a terra. caccia a due italiani

Luca Sacchi non ce l’ha fatta. Il ragazzo di 24 anni che mercoledì sera, intorno alle ore 23:30, è stato aggredito nei pressi di un pub in zona Colli Albani (Roma) da due rapinatori, è morto ieri mattina. Il giovane era in compagnia della fidanzata quando due ladri, a quanto pare di nazionalità italiana, si sono avvicinati a bordo di una macchina e hanno cercato di portare via lo zaino della ragazza. Luca è intervenuto per difenderla e uno dei rapinatori ha esploso un colpo di pistola che lo ha colpito alla testa. A nulla è valsa la corsa, in codice rosso, all’Ospedale Sa Giovanni e il successivo intervento chirurgico: per Luca non c’è stato nulla da fare. Gli inquirenti hanno fermato stanotte i due presunti rapinatori, che in un primo momento erano riusciti a fuggire. Uno è stato trovato in un hotel di Roma, mentre il secondo si sarebbe presentato spontaneamente dai Carabinieri. La morte del 24enne ha innescato le polemiche politiche. Matteo Salvini ha attaccato il governo sul mancato clima di sicurezza che vige nella capitale, ma Giuseppe Conte è andato al contrattacco bollando il suo come un intervento miserabile, atto a strumentalizzare una tragedia.

-«Io, maestra di Leo, proverò sempre dolore»

La lettera. Oggi i funerali del bimbo morto in una scuola di Milano

Saranno celebrati oggi, nella Chiesa di San Giovanni Battista alla Bicocca, i funerali del piccolo Leonardo Acquaviva, il bambino che è morto dopo essere precipitato dalla tromba delle scale della scuola elementare milanese Giovanni Battista Pirelli. Un’insegnante del piccolo ha scritto una tenera lettera, rivolgendosi alla madre, e il Corriere della Sera l’ha pubblicata.

Sono in treno, sto tornando a Salerno, dai miei parenti, in cerca di una pace che non troverò mai più. Da venerdì non faccio che pensare a voi, a te, da mamma a mamma. Ho 47 anni, da 24 faccio questo lavoro di maestra di sostegno, il più bello del mondo, con una responsabilità enorme di cui per la prima volta nella mia vita sento tutto il peso.

Passano le ore e un silenzio insopportabilmente rumoroso mi affligge il cuore. Non è niente in confronto al dolore che provate voi. Penso al tempo e vorrei poter riportare indietro le lancette. Mi sento impotente. Vorrei poterti stringere la mano e abbracciarti per unirmi al tuo pianto. Vorrei poterti consolare e toccare il tuo cuore. Nessuno può immaginare quello che provi e tutte le parole non servirebbero. Domani (oggi, il giorno del funerale, ndr) non sarò in mezzo a tutta quella gente per salutare Leo. Lo farò davanti al mare, da sola. Piangendo, pensando a voi”. A questo link è possibile leggere il testo integrale della lettera.

 

Il Sole 24 Ore

-“Detrazioni, più tasse per i redditi alti”

Verso la Manovra

-“Canoni troppo alti: 24 marine a rischio”

Porti turistici e rincaro degli oneri demaniali

Aumentano i canoni demaniali per i porti turistici e adesso, a causa delle cartelle esattoriali emesse dall’Agenzia delle Entrate, ce ne sono a rischio ben 24. Dopo l’interrogazione parlamentare presentata dalla deputata Giuseppino Occhionero (Leu), la Commissione Finanza della Camera dei Deputati ha assicurato l’interessamento sul caso della legge di bilancio, intervenuta nella situazione riordino delle concessioni demaniali. Sembra, inoltre, che su questa situazione sia stato aperto un serio confronto in sede Ue.

 

La Gazzetta dello Sport

-“Dybala Juve a vita”

Parla Chiellini

«Se Paulo facesse qui un percorso importante non sarei sorpreso

Io gioco ancora due anni e mi ritiro. Ma prima la Champions»

Vuole vincere la Champions League prima di ritirarsi, tra due anni, e non ha alcuna intenzione di nascondersi. Giorgio Chiellini, uno dei volti simbolo della Juventus degli ultimi anni, si è confessato e ha parlato anche di un suo compagno: Paulo Dybala. Dato come quasi fuori dalla rosa in estate, si parlava di lui come una possibile pedina di scambio nel corso delle trattative che hanno animato il carciomercato estivo. Ma Paulo è rimasto e si sta dimostrando un pezzo decisivo sulla scacchiera di Sacchi. “(…) Io non sarei sorpreso se Paulo facesse quello che hanno fatto Trezeguet, Camoranesi, Nedved, cioè un percorso importante nella storia della Juventus”, ha detto il capitano della Vecchia Signora ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, etichettando Dybala come “una persona silenziosa” e “un ragazzo d’oro”.

-“Sagan da capogiro”

Campioni e salite: il 9 maggio via da Budapest

Per la prima volta ci sarà anche la star slovacca

Cairo: «Il Giro deve essere un bene di tutti»

Si preannuncia un Giro d’Italia da emozioni a cardiopalma, quello che partirà da Budapest il prossimo 9 maggio 2020. Presentato ufficialmente ieri, a Milano, il percorso della corsa a tappe rosa: il Giro tornerà a percorrere ampiamento le strade del Sud e sale l’attesa per l’ultima settimana, quella delle salite, in cui notoriamente si decidono le sorti del giro. I ciclisti affronteranno, tra le altre cime, anche quella dello Stelvio. C’è attesa anche per Peter Sagan. L’ex campione del mondo parteciperà al Giro per la prima volta nella sua carriera.

 

La Repubblica

-“Luca, ucciso a 24 anni per un gesto di coraggio”

Roma disperata

Ha difeso la fidanzata dallo scippo fuori da un pub. Colpito alla testa: in fuga il suo sparatore e il suo complice

In città aumentano rapine e aggressioni, una violenza legata soprattutto al mercato della droga

Salvini all’attacco. Conte: miserabile speculazione

-“Provenzano: “Senza l’industria il Sud non esisterà più”

Il ministro e il caso Ilva

 

La Stampa

-“Salvini: Umbria trappola per Conte”

Intervista al leader del Carroccio: premier nel panico. Manovra, spunta una clausola salva conti

Partiti di governo per la prima volta insieme a un comizio, ma Renzi non raccoglie l’invito di Di Maio

“Hanno capito che quello di domenica è un voto politico e sanno che prenderanno una mazzata che se la ricorderanno per 50 anni. Li spianiamo”, e ancora “Indicono una manifestazione il penultimo giorno della campagna elettorale, dopo che è stato annunciato lo sciopero dei trasporti. E Renzi fa sapere che la cosa non lo riguarda…Fantastico”. Un Matteo Salvini carichissimo e pronto per dare battaglia tra due giorni, alle elezioni regionali in Umbria, non le manda certo a dire e attacca il governo in un’intervista rilasciata a La Stampa, cercando di sottolineare la disorganizzazione dei due partiti principali di maggioranza che hanno deciso di presentarsi insieme per la prima volta in un comizio. Ma Renzi non si presenta.

-“Difende la fidanzata dallo scippo, ucciso con un colpo in testa”

Maria Mento