Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 26 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Luca ucciso, lite per la droga”

Roma. Uno dei ragazzi denunciato dalla madre e dal fratello. Gabrielli: non è la storia di uno scippo

Rapinato mentre la comprava con la fidanzata. Fermati due ventenni

Procedono le indagini sull’omicidio del 24enne Luca Sacchi. Due ventunenni di San Basilio sono stati fermati dagli inquirenti dopo la denuncia di una delle madri dei ragazzi e di suo fratello: uno dei due ha precedenti per spaccio, mentre l’altro è incensurato. Sementita, dunque, la notizia che si era diffusa inizialmente e secondo la quale uno dei due giovani si era volontariamente costituito. Si  è profilata all’orizzonte l’ipotesi che non si sia trattata di una semplice rapina finita male, ma di una compravendita di droga sfociata in rapina e poi nell’omicidio. La famiglia del ragazzo ha smentito l’utilizzo di droga da parte del 24enne. “Luca era un atleta, naturista e salutista e non usava nulla che potesse danneggiare il suo equilibrio sia nell’animo che nel corpo“, ha detto il legale della famiglia Sacchi, dunque respingendo l’ipotesi del possibile incontro per gli stupefacenti tra la coppia e i due ventenni. L’ospedale presso il quale Luca è morto, il San Giovanni di Roma, ha proceduto all’espianto degli organi del ragazzo dopo aver accertato l’esito negativo degli esami tossicologici, e questo conferma che la vittima non facesse uso di stupefacenti.

-“Sfida in Umbria, primo test per il governo Conte: noi il futuro. Salvini: pacchia finita”

Domani i cittadini dell’Umbria saranno chiamati alle urne per votare il nuove Presidente della Regione. È la prima sfida ufficiale del governo giallo-rosso sul campo. Dall’altra parte c’è la ritrovata coalizione del centrodestra, ricompattatasi dopo la divisione della Lega dal M5S. I sondaggi danno in testa la candidata Donatella Tesei, che corre proprio con Salvini-Berlusconi-Meloni.

 

Il Sole 24 Ore

-“Evasione, più intercettazioni e carcere”

Fisco e manette

 -“Deutsche Bank, sconto Bce sul piano”

Ristrutturazioni

 

 La Gazzetta dello Sport

-“Turbo Theo!”

Milan: intervista a Hernandez

Theo Hernandez è il terzino sinistro che Paolo Maldini ha scelto per il Milan e sembra che la scelta sia stata azzeccata. Hernandez è uno dei giocatori che si sta meglio presentando, in un Milan che purtroppo ancora stenta a ritrovare bel gioco e continuità. “È un onore. Paolo ha fatto la storia del calcio, non soltanto del Milan, e con me +  stato molto convincente. Non ci ho messo molto a decidere di accettare l’offerta”. Il sogno di Hernandez? Alzare la coppa della Champions League con la maglia rossonera, anche se il giocatore è consapevole del fatto che la squadra non è più competitiva come un tempo. Ma il terzino è ottimista e ha dichiarato che, in questa stagione, il Milan potrebbe puntare al quarto posto, valido per il ritorno nella competizione.

-“Tuono Maldini”

Avvisa Elliott: «Non aspetto anni per vincere»

E a Berlusconi: «Inelegante»

Paolo Maldini è pronto a lasciare il Milan qualora non dovessero arrivare risposte positive dalla squadra in tempi brevi. Il direttore tecnico vuole riportare il club ai fasti del passato, ma per far questo non intende attendere un decennio o di più. Per questo motivo, in un’intervista concessa a Sky Sport, l’ex giocatore ha avvisato la dirigenza della squadra. “La mia storia è pesante, il fatto che io sia qui a lavorare con Boban testimonia che non vogliamo tornare a quei livelli alti fra 10 o 15 anni. Non ho tutto questo tempo. O meglio, ce l’ho, ma non voglio aspettare. La nostra presenza è una sorta di garanzia di rientro a determinati livelli in tempi accettabili, anche se quantificarli è difficile. Se non sarà così, non saremo noi due a condurre la direzione sportiva del Milan. Se l’idea della società – ma non è così – è tornare competitiva fra 15 anni e farne 12 anni da squadra di media classifica in Serie A, noi non saremo sicuramente quelli a capo della direzione tecnica”, ha spiegato Maldini. L’ex stella rossonera ha parlato anche del passato: ribaditi la stima e l’affetto per Berlusconi, Maldini ha però sottolineato che le sue battute lo rendono spesso inelegante.

 

La Repubblica

-“Droga capitale”

Il ragazzo ucciso

Non è stato lo scippo di uno zainetto a provocare l’omicidio di Luca Sacchi ma un acquisto di stupefacenti finito male

Arrestati due ventenni. La madre di uno di loro li ha denunciati alla polizia: “Meglio in cella che tra i pusher”

Il dossier shock della procura: a Roma 30 piazze di spaccio, se ne vende a tonnellate

 

-“La foto di gruppo dei giallo-rossi”

La sfida in Umbria

Di Maio e Zingaretti, prima volta assieme

Obiettivo ridurre le distanze dal centrodestra

 

La Stampa

-“Franceschini: con il M5S per governare a lungo

In Umbria il primo passo”

Intervista al Ministro (Pd) della cultura alla vigilia del voto regionale

A Narni Di Maio, Conte, Speranza e Zingaretti assieme per la prima volta

L’unione di M5S e Pd dà grande soddisfazione a Dario Franceschini, Ministro del Mibact e capodelegazione Pd al governo. Il Ministro ha rilasciato un’intervista a La Stampa e ha parlato di una lunga prospettiva di governo che vede insieme ai nuovi alleati grillini.

-“La madre denuncia il figlio: presi gli assassini di Luca Sacchi”

Maria Mento