Rassegna Stampa | Titoli principali quotidiani del 27 ottobre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:19

Le principali notizie riportate sulle prime pagine dei cinque quotidiani più venduti in Italia.

 

Corriere della Sera

-“Cuneo fiscale in due tempi”

La manovra. Mattarella ha firmato. Reddito di cittadinanza revocato a un beneficiario su dieci

Conte: ora solo 3 miliardi, dal 2021 più fondi. Salvini: basta prese in giro

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto fiscale connesso alla Manovra economica del 2020 che quindi, adesso è legge e aspetta soltanto di essere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale per entrare in vigore.  Non senza dei dubbi da parte del Capo dello Stato: ieri, in un messaggio inviato al Presidente della Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa Daniele Vaccarino, ha parlato della necessità delle agevolazioni alle imprese, troppo scoraggiate e gravate da eccessive tasse.

-“Lo sgambetto miliardario di Trump al re di Amazon”

Stati Uniti. Il contratto del Pentagono stipulato con Microsoft

Jeff Bezos e la sua Amazon non saranno i partner degli Stati Uniti nella gestione del cloud del Pentagono. La scelta di Donald Trump è ricaduta su Microsoft, la società di Bill Gates, con la quale stipulerà il contratto Jedi (Joint Enterprise Defense Infrastructure) da 10 miliardi di dollari. Amazon si è definita “sorpresa” da questa scelta. Come riporta anche Il Sole 24 Ore, un libro che sarà pubblicato la prossima settimana accusa Trump proprio su questo tema: il Presidente americano avrebbe lavorato per “fregare” Amazon, e non è la prima volta che le istituzioni statunitensi vengono accusate di lavorare per portare avanti battaglie personali del Tycoon.

 

Il Sole 24 Ore

-“Fideiussioni false, il nuovo business della criminalità”

Allarme Gdf. In quattro anni scoperti illeciti per 1,6 miliardi. Sotto tiro le false polizze e quelle rilasciate da non autorizzati

 

-“Per la Russia l’Africa è una immensa start up”

La geopolitica di Putin

 

La Gazzetta dello Sport

-“X factor”

Inter. sorpasso fallito

Rabbia Conte: «Rinforzi»

Juve. Quanto manca CR7 ma la testa… È salva

L’Inter, a San Siro, non riesce andare oltre un pareggio nel match con il Parma (conclusosi 2-2) e fallisce il superamento della Juve in vetta alla classifica. I problemi di Conte vengono in gran parte dalla panchina, dove mancano dei rimpiazzi che non facciano rimpiangere i titolari in campo. L’Inter ha perso anche il vanto di avere la migliore difesa del campionato: nelle ultime quattro gare ha incassato 7 gol.

-“Pioli si schiera con Maldini e Suso”

Roma-Milan: nessuno può sbagliare. Giallorossi in emergenza: Leao sì, Pjatec no

«Non si aspetta 10 ani per vincere. Chi attacca Jesus attacca il club»

Stefano Pioli, nella conferenza stampa che ha anticipato la gara contro la Roma, ha parlato di Milan, di vittorie e di Jesùs Suso. L’allenatore rossonero si è detto in linea con il pensiero di Paolo Maldini: “Io credo che tutti qui al Milan sanno delle ambizioni. Deve rimanere nelle prime posizioni e lo sanno tutti da Elliott a Pioli ai giocatori. Nessuno può permettersi di aspettare dieci anni. Se non ci arriviamo non credo che ci rivedremo in questa sala stampa. Maldini ha fatto dichiarazioni lucide spiegando il momento e le questioni societarie. Ora tocca a noi sul campo. Conta solo la prossima partita, capisco i ragionamenti sul futuro ma dobbiamo tornare a vincere. Siamo il Milan e domani vogliamo giocare una partita convinta per essere protagonisti”. Poi la difesa di Jesùs Suso, criticato dai tifosi per lo scarso rendimento dell’ultimo periodo: “Innanzitutto non faccio parte e non prendiamo parte ai processi social o mediatici che siano. Siamo un gruppo unito, coeso che lavora per fare il meglio possibile e di ottenere risultati importanti. Dobbiamo essere squadra tutti insieme, aiutarsi per il compagno perché tutti ne beneficiano. Quando si colpisce un giocatore si colpisce anche me e il Milan. Noi vogliamo essere squadra dall’inizio alla fine, con intensità e positività. Questo è il momento di essere più positivi possibile e analizzare anche le cose negative. Non farsi prendere da isterismi e drammatizzare. Positivi e testa lucida”.

 

La Repubblica

-“Se perdiamo male addio coalizione”

Oggi il voto in Umbria

La linea del leader 5S: in caso di disfatta, niente più alleanze locali col Pd. Salvini: avviso di sfratto al governo

Renzi si smarca. Presenterà le liste del suo partito soltanto in Toscana, nella primavera del 2020

Conte: no all’odio contro la Segre, subito una legge

Aperte questa mattina, alle ore 07:00, i seggi elettorali per l’elezione del nuovo Presidente della regione in Umbria, dopo le dimissioni anticipate dell’ex Presidente Catiuscia Marini in seguito allo scandalo sanità che si è abbattuto sulla regione. Si tratta della prima sfida ufficiale che affronta la coalizione giallo-rossa dopo la nascita del Conte-bis. Assente dalla sfida Italia Viva di Renzi, che si candiderà soltanto per le regionali del prossimo anno in Toscana. Luigi di Maio, Ministro degli Esteri e capo politico del M5S, è pronto a fermare la coalizione a livello locale qualora i risultati di oggi si rivelassero estremamente negativi. I grillini, inoltre, sono delusi da Giuseppe Conte, che pare si sia impegnato poco nella campagna elettorale. Il Presidente del Consiglio, in queste ore, si è schierato al fianco di Liliana Segre, senatrice bersaglio dell’odio razziale sui social: il Presidente ha annunciato l’emanazione di leggi contro il linciaggio sui social e nei dibattici pubblici.

-Il sinodo dei vescovi apre ai preti sposati

“Valutare anche il diaconato femminile”

Svolta storica nella chiesa

Svolta storica della Chiesa che apre ai sacerdoti sposati (ordinazione di diaconi sposati) e alle donne diacono. A dirlo è il documento finale del Sinodo per la regione Panamazzonica. Papa Francesco ha istituito una Commissione di studio nel 2016: se ne attende il responso. L’idea dell’ordinazione dei diaconi, nel territorio amazzonico, nasce anche dal fatto che molte parti della popolazione, a volte per anni, possono rimanere prive dell’accesso all’Eucarestia.

 

La Stampa

-“Umbria, Salvini in cerca della rivincita su Di Maio”

Urne, aperte dalle 7 alle 23: in 700mila eleggeranno il nuovo presidente

Test per la maggioranza giallo-rossa. Il capo grillino si gioca la leadership

-“I vescovi aprono al sacerdozio per diaconi sposati”

Maria Mento