Si impicca dopo la sua festa di compleanno. L’inspiegabile suicidio di un 17enne

si impicca festa di compleannoUno studente si è impiccato due giorni dopo aver festeggiato a casa il suo compleanno.

Luke Taylor, 17 anni, è stato trovato morto fuori dalla sua camera da letto. A scoprire per prima la terribile scena è stata sua nonna, arrivata a casa per dargli un regalo di compleanno.

Al giovane era stato permesso di invitare un gruppo di 20 amici per festeggiare i suoi 17 anni. Ma quando sua madre è tornata dal cinema ha trovato casa ridotta ad uno sfacelo.

L’adolescente si era offerto di pagare con i suoi soldi per riparare i danni al soffitto e aveva aiutato a ripulire il resto dell’abitazione.

La polizia ha parlato con alcuni amici che hanno partecipato alla festa di Luke, che si è tenuta il 5 maggio di quest’anno. Le forze dell’ordine hanno anche esaminato il suo telefono cellulare e le sue bacheche social, senza trovare nulla che potesse lasciar pensare ad un suicidio.

A scuola era molto “educato e tranquillo”

Uno dei medici legali ha detto che forse Luke non voleva davvero impiccarsi. Il giovane studiava storia e economia al Cheadle College di Stockport, nel Regno Unito. Il personale del college, che conta in tutto 800 studenti, lo ha descritto come un “giovane educato, tranquillo, popolare tra i suoi coetanei e sempre sorridente”, come riportato dal quotidiano “The Sun”.

“La morte di Luke è stata uno shock terribile per me, suo padre e il resto della famiglia -ha detto la madre – Non pensavamo che fosse depresso, pensavamo che avesse una vita stabile. Eravamo preoccupati che fosse successo qualcosa alla festa, ma di certo non potevamo immaginare tutto questo”.