Bimbo precipita dalla finestra e muore nel giorno del terzo compleanno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:33

bimbo precipitaUn bimbo è precipitato dal quarto piano del palazzo in cui abitava nel giorno del suo terzo compleanno. A nulla sono serviti i soccorsi.

Per il piccolo Eduard Popadiuc ed i suoi giovanissimi genitori, lo scorso 1 novembre doveva essere un giorno di festa. In quel giorno il bimbo ha compiuto 3 anni e dopo aver festeggiato con i compagni dell’asilo era tornato a casa dove amici e parenti avrebbero partecipato alla sua festa nel pomeriggio. Purtroppo, però, i festeggiamenti sono stati bloccati da una tragica fatalità: il bimbo si è appoggiato su una delle finestre di casa che si è aperta e lo ha fatto precipitare per 4 piani.

Ad accorgersi per primi del dramma sono stati i dipendenti dell’asilo Aisha, distante pochi metri dall’abitazione della famiglia Papadouc. Questi hanno effettuato delle manovre di primo soccorso e chiamato l’ambulanza. La tempestività dei soccorsi, però, non è stata sufficiente a salvare la vita al piccolo Eduard che è morto 2 ore dopo il ricovero in ospedale.

Bimbo muore nel giorno del suo terzo compleanno, il padre: “Ho pianto tutti i giorni”

Sono passati 6 giorni dalla tragedia avvenuta nel quartiere di Bridge Court, parte nord ovest di Londra. Solo adesso il padre del bambino, Alexandru se l’è sentita di rilasciare una dichiarazione ai tabloid inglesi in cui dice: “Non voglio più piangere, l’ho fatto giorno e notte. E’ il nostro piccolo angelo adesso… Era il migliore bambino del mondo. Era pieno di energia e sempre sorridente”.

La madre del bambino, invece, parla della dinamica dell’incidente e accusa gli operai che hanno sostituito il vetro della finestra qualche giorno prima: “Avevo riportato un problema con la finestra, la chiusura non funzionava. Erano venuti a sistemarla questa settimana. Quando sono venuti hanno chiuso la finestra, ma non hanno fissato la serratura. Chiediamo che venga fatta un’investigazione approfondita”.