Si fingeva donna e stuprava minorenni, arrestato un operaio: sceglieva le sue vittime su internet

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:20

I Carabinieri hanno arrestato un operaio di 48 anni accusato di aver abusato sessualmente di almeno quattro ragazzi minorenni. L’uomo adescava le vittime su internet, utilizzando u falso contatto femminile

Un uomo di 48 anni, professione operaio, è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Varese al termine di un’indagine che ha portato alla scoperta di una serie di violenze sessuali consumate ai danni di almeno quattro ragazzi minorenni. Lui, residente in quel di Saronno (Varese), era solito navigare su internet per adescare le sue vittime. Utilizzava un falso contatto e si fingeva donna, per poi invitare i giovani and andare a casa. Qui li attendeva, nascosto al buio, dopo essersi travestito da donna. I primi dettagli della vicenda sono stati dati dall’Agenzia Ansa.

Operaio arrestato per abusi sessuali su minori, l’uomo adescava le sue vittime su Facebook fingendosi donna

È stato arrestato e tradotto in carcere con l’accusa di violenza sessuale su minori aggravata da sostituzione di persona, adescamento e detenzione di materiale pedopornografico. L’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Milano, riguarda un uomo di 48 anni residente in provincia di Varese che è accusato di aver attirato con l’inganno almeno quattro ragazzi ancora minorenni con l’intento (poi riuscito) di stuprarli.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo aveva creato un falso profilo su Facebook fingendo di essere una donna molto piacente. Successivamente, aveva adescato dei ragazzi, promettendo loro che “lei” avrebbe avuto un incontro sessuale con loro. Condizione imprescindibile: i ragazzi avrebbero dovuto inviargli delle loro foto intime. Avvenuto l’invio delle fotografie, scattava la terza fase del piano: la finta donna invitava i ragazzi a raggiungerla nella sua casa di Saronno, a Varese. Ma qui, una volta arrivati, i ragazzi sono caduti nella trappola del 48enne. Ad attenderli non c’era la donna che avevano visto in foto su Facebook, bensì un uomo travestito da donna che ha abusato di loro rimanendo sempre al buio e recitando la sua parte femminile parlando in falsetto.

Operaio arrestato per abusi sessuali su minori, l’inchiesta scattata dopo una lite

L’indagine che ha portato all’arresto del 48enne è scattata lo scorso agosto, quando i Carabinieri erano intervenuti per sedare un litigio scoppiato tra due uomini: uno era l’operaio ora accusato di abusi e l’altro era il padre di una delle sue vittime. Il genitore aveva scoperto che l’uomo, subdolamente, stava adescando il figlio su Facebook. Da questi fatti è partita un’inchiesta coordinata dalla Procura di Milano che ha portato all’identificazione di tre vittime certe: si tratta di ragazzi con un’età compresa tra i 15 e i 17 anni.

Maria Mento