Impiegato si suicida gettandosi da un ponte: stava rientrando da un concerto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:27

Si suicida gettandosi da un ponte

Isaac Oowner, impiegato inglese di 23 anni, si è tolto la vita gettandosi da un ponte dopo aver partecipato, lo scorso 25 Maggio, al festival di musica di Stuart Park, a Marton, Middlesborough.

A riportarlo è il quotidiano britannico Daily Star, secondo cui il giovane lavoratore della NHS Trust, sarebbe morto per le gravi lesioni riportate in seguito alla caduta.

Nel corso delle indagini si era scoperto che Isaac aveva inviato un sms alla sua famiglia intorno alle 19:20, un paio d’ore prima di compiere l’insano gesto. “Deve essere successo qualcosa in quelle due ore per la quale ha deciso di fare ciò che ha fatto“, aveva detto un famigliare.

Isaac era un ragazzo allegro, gentile e amabile: “Era amato dalla famiglia e tutti i suoi colleghi gli volevano bene“.

Un volo terminato su un’autostrada piena di macchine in corsa

Il corpo del giovane Powner era stato rinvenuto, alle 21:25 sulla A174, dagli agenti di polizia della zona. I sanitari avevano tentato di rianimarlo per 25 minuti, prima che il ragazzo smettesse di respirare.

L’autopsia sul corpo aveva rivelato un tasso alcolemico tre volte superiore al limite consentito, aveva dichiarato il medico legale Clare Bailey.

Il cugino James Hardman aveva riferito agli inquirenti che insieme, prima di recarsi all’evento, avevano mangiato un toast.

La sua morte è stato uno schock per tutti, dicono quelli che lo conoscevano: “Aveva lavorato tutta la settimana, fatto il pieno all’auto e prenotato una breve vacanza a Benidorm, per stare con suo padre. Sembrava felice“.