Studente di 22 anni si dà fuoco davanti a un ristorante: “Non posso vivere con 450 euro al mese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20

Giunge dalla Francia una vicenda drammatica: uno studente di appena 22 anni si trova in una condizioni critiche dopo essersi dato fuoco.

Secondo quanto detto dai vigili del fuoco che hanno soccorso il ragazzo – e riportato dalla CNN – il giovane ha subito ustioni al 90% del suo corpo.

Su Facebook, il giovane avrebbe scritto un post in cui avrebbe parlato delle proprie difficoltà finanziarie (non sarebbe riuscito ad andare avanti con 450 euro al mese) prima di darsi fuoco davanti a un ristorante universitario a Lione: il giovane non ha risparmiato nessuno nel proprio disperato post d’accuse.

Un post contro Macron, contro i suoi predecessori, contro la leader dell’estrema destra Marine Le Pene, contro i giornalisti e contro l’Unione Europea.

“Combattiamo contro l’ascesa del fascismo, che ci divide soltanto… e contro il liberalismo che crea disuguaglianze”.

“Accuso Macron, Hollande, Sarkozy e l’UE di avermi ucciso, creando incertezze sul futuro di tutti, e accuso anche Le Pen e gli editorialisti di aver creato paure non così insignificanti”.

Ad allertare le autorità circa quanto sarebbe accaduto, la ragazza del giovane – informata tramite un messaggio.

Immediata la presa di posizione da parte dei sindacati studenteschi SUD-Éducation e Solidaires, che hanno sottolineato la “precarietà” della “vita degli studenti”, aggiungendo: “Il suo atto non può essere ridotto alla disperazione da solo”.