Colpo di stato in Bolivia, Morales si dimette e la sua casa viene vandalizzata – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:28

Quello che a tutti gli effetti ha la parvenza del colpo di stato (ma che da quasi nessun media viene dipinto come tale. Solo su Wikipedia è possible leggerne in questi termini) giunge a compimento.

Il presidente della Bolivia dal 2006 Evo Morales – rieletto il 21 ottobre – è stato costretto alle dimissioni, per evitare che la situazione già tesa nel paese sudamericano degeneri ulteriormente.

“Mi dimetto affinché i miei compagno non siano intimiditi e minacciati (…) Ho l’obbligo di cercare la pace e fa molto male che si lotti fra boliviani, per questo motivo mando la mia lettera di dimissioni all’Assemblea Plurinazionale della Bolivia”, ha sottolineato l’ormai ex presidente in un messaggio televisivo

Morales ha quindi proseguito, annunciando di dimettersi “in modo che i nostri fratelli più umili smettano di essere presi a calci (…) famiglie povere e umiliate, non vogliamo che ci siano scontri. Abbiamo deciso di rinunciare al nostro trionfo affinché ci siano nuove elezioni. Tutto per la Bolivia, tutto per la Patria”.

Lo stesso concetto è stato quindi ribadito attraverso alcuni messaggi su Twitter

Molto significativo soprattutto il secondo messaggio, in cui Morales ha sottolienato come non abbia nulla da nascondere e che sia provato che si sia arricchito da presidente del Paese. Paese che effettivamente ha vissuto e sta vivendo una importante crescita (in un contesto non facile come quello del Sud America – si veda quanto sta accadendo in Cile).

Intanto, stanno facendo il giro del web le immagini della casa di Evo Morales saccheggiata e devastata.

Di seguito, vi proponiamo il video della casa dell’ex presidente vandalizzata. Non certo un esempio di sfarzo

Da segnalare inoltre come Evo Morales abbia denunciato ore dopo come sia stato diramato un mandato di cattura nei suoi confronti (rimangono poco chiari i capi d’accusa)

Il mandato di cattura è stato confermato dalle parole di Luis Fernando Camacho, personaggio quantomeno controverso (si legga questo articolo in castigliano che ben spiega il suo background) in prima linea in questo colpo di stato

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!