Per i dottori non ci sono speranze, ma il neonato apre gli occhi. La gioia dei genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

oscar Un bambino ha aperto gli occhi poco prima che gli venissero staccate le macchine per la respirazione artificiale. 

Al momento della nascita, per Oscar Bedford sembrava proprio non esserci alcuna speranza, tanto che i medici stavano abbandonando qualsiasi tentativo di riportarlo in vita.

Dopo essere stato rimosso dall’incubatrice, il piccolo è stato consegnato ai suoi genitori Greg e Chelsea in una stanza speciale della Leicester Royal Infirmary.

“Hanno detto che sarebbe rimasto in vita pochi minuti”, ha detto la madre, Chelsea, 26 anni. La giovane madre ha voluto che la nonna vedesse almeno per una volta suo nipote, ed è per questo che ha avviato una chiamata FaceTime. “Mentre stavamo parlando mia madre Sally-Ann ha visto Oscar aprire gli occhi e ha urlato”, ha raccontato Chelsea al Daily Star Online.

“I suoi occhi erano aperti per la prima volta ed era così surreale, sembrava un sogno – ha aggiunto la 26enne – È stato fantastico, la migliore sensazione al mondo”.

Ora il piccolo è a casa con i suoi genitori

I dottori hanno convinto il Chelsea a dare ad Oscar un pò del suo latte per la prima volta, e questo lo ha rianimato ancora di più. Il piccolo è stato trasferito all’ospedale Rainbows a Loughborough, e successivamente i genitori hanno potuto portarlo nella loro casa di Hamilton, a Leicester.

“Ora ha 18 mesi ed è come un bambino di età inferiore ai tre mesi, ma sorride e ama le luci, nonostante sia parzialmente cieco”, ha detto Chelsea. “Gli piace ascoltare nuove voci e ascoltare musica.

Oscar ha una forma di epilessia e non è detto che sopravviverà a lungo. “Non so quanto tempo avrò con lui – ha concluso la madre – ma mentre è qui sento che dovrebbe avere tutto, soprattutto dopo tutto quello che ha passato”.