Fabrizio Corona dovrà scontare altri 9 mesi di carcere, annullato il periodo di affidamento terapeutico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:09

Annullato il periodo di affidamento terapeutico di Fabrizio Corona. L’ex agente fotografico dovrà scontare altri 9 mesi di carcere.

Nuovi guai giudiziari per Fabrizio Corona. L’ex agente fotografico, detenuto al carcere di San Vittore dallo scorso marzo, dovrà scontare altri 9 mesi di carcere. Lo ha stabilito il Tribunale di Sorveglianza di Milano, il quale ha annullato il periodo febbraio/novembre 2018 che lo vedeva affidato ai servizi sociali.

La reazione di Ivano Chiesa, avvocato di Fabrizio Corona

Immediata la reazione di Ivano Chiesa, avvocato difensore di Corona, il quale ha dichiarato:

“Sono basito, senza parole. Impugneremo la decisione in palese contrasto con una sentenza di assoluzione”.

Soltanto lo scorso aprile, la Sorveglianza aveva deciso di revocare l’affidamento terapeutico (iniziato nel febbraio 2018) per dare la possibilità a Corona di curarsi dalla dipendenza dalla cocaina, atto sospeso alla fine del mese di marzo per ritornare in carcere. I giudici affermarono che scontare la pena in carcere per Corona è la “soluzione non solo necessitata, ma anche adeguata al livello di consapevolezza” poiché a seguito delle continue violazioni delle regole, un altro programma di cure sarebbe stato “inadeguato” per lui.

Maria Rita Gagliardi