Facebook, fotocamere dei cellulari entrano in funzione con l’app per iOS: il social ci spia?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:40

Diversi utenti, sul loro telefono cellulare, hanno riscontrato una particolare anomalia durante l’utilizzo di dell’app di Facebook  per iOS. La fotocamera si attiva da sola e tutti si stanno chiedendo se il social network non spii in questo modo gli utenti

Un malfunzionamento dell’app di Facebook per iOS sta mandando nel panico gli internauti. In molti hanno notato che quando utilizzano l’app per smartphone Apple, per accedere la loro profilo social, questo innesca l’apertura della fotocamera, e questo sebbene il proprietario del telefono non abbia mai toccato la relativa icona per attivare le lenti e fotografare. Ergo, qualcosa nell’app interferisce con la fotocamera, determinandone l’apertura: attualmente i tecnici di Facebok sono al lavoro per risolvere l’anomalia, anche se i più irriducibili credono che sia un espediente attraverso il quale Facebook spia i suoi utenti.

Facebook spia gli utenti dall’iPhone? Trovato un bug che insieme all’app attiva la fotocamera

Gli iPhone che sfruttano il sistema operativo iOS 13.2.2 sono preda di un’anomalia, un bug, che coinvolge l’app di Facebook per Apple e la fotocamera: quando i possessori degli iPhone interessati tentato di accedere la loro profilo social, si apre automaticamente anche la fotocamera (ma senza che la cosa sia voluta). In particolare, come messo in evidenza dal Daily Mail e ancor prima da The Next Web, il problema si verifica con lo scorrimento rapido dell’app e così  bastato poco per far finire Facebook ancora una volta  nell’occhio del ciclone.

Sì, perché molti credono che l’attivazione della fotocamera non sia dovuta a un malfunzionamento ma un’azione deliberata, attraverso la quale il colosso social spierebbe i suoi utenti possessori di iPhone tramite la fotocamera attiva. Un altro caso di presunta violazione della privacy, dunque, per risolvere la quale i tecnici di Zuckerberg si starebbero già adoperando. Guy Rosen, il vicepresidente a capo della sicurezza di Facebook, ha risposto su Twitter che Facebook sta avviando un’indagine su questa vicenda.

Facebook spia gli utenti dall’iPhone? Disattivare le impostazioni di accesso alla fotocamera

Gli utenti non hanno creduto a quanto detto dai portavoce di Facebook, e cioè che il bug causa l’anomalia non intenzionalmente. Il bug, come spiegato, è stato introdotto per risolvere un problema di errato avviamento dell’app: come dire che per risolvere un problema se ne sarebbe invece creato un altro. Gli utenti hanno invece rincarato la dose, visto che sul tema della protezione della privacy Facebook ha commesso– nel corso degli anni- diversi scivoloni, senza dimenticare la gravità di quanto accaduto nel 2018 con i fatti che hanno coinvolto la società Cambridge Analytca. Infatti, l’app non tutela minimamente la volontà degli utenti e non chiede loro l’autorizzazione ad aprire la fotocamera, né manda un avviso di avvenuta apertura.

Cosa fare, dunque, per il difendersi? Per il momento, disattivare l’accesso alla fotocamere delle app agendo sulle impostazioni del telefono. A suggerirlo è Joshua Maddux, il primo che su Twitter ha mostrato l’anomalia e come essa agisca, caricando un video sul social.

Maria Mento