Parto in discoteca: 19enne accoglie il figlio sulla pista da ballo. Per il neonato, un pass a vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:09

parto in discotecaUna ragazza di 19 anni ha partorito nella sala da ballo di una discoteca a Tolosa aiutata da buttafuori e personale del locale che si sono improvvisati ostetrici.

Era uscita di casa per dimenticare dei problemi personali, passare qualche ora in compagnia di amici e sconosciuti ad ascoltare musica, distrarsi, ballare. Non avrebbe mai immaginato che quella sua scelta si sarebbe tramutata in un momento che difficilmente potrà dimenticare. Verso le 5:20, mentre la serata volgeva al termine, i buttafuori del O’Club di Tolosa, si rendono conto che una ragazza si sta sentendo male. Uno di loro comprendere che non si tratta di un malessere ma di un parto imminente. Così va dalla direttrice della discoteca e le comunica cosa si sta verificando.

Un altro dipendente del locale ha chiamato un’ambulanza ed è in contatto telefonico con l’ospedale per farsi guidare nel primo soccorso. Presto un gruppo di persone si stringe attorno alla giovane e, guidate dalle istruzioni dei paramedici, aiutano la giovane madre a partorire. Il parto avviene senza troppe complicazioni, nel mezzo di altri clienti del locale che continuano a ballare senza rendersi conto di quello che stava capitando. La mamma è stata poi accompagnata in ospedale dove sono state controllate le condizioni sue e del figlio.

19enne partorisce in discoteca: la proprietaria regala un pass a vita al figlio

A dare la bella notizia è la stessa proprietaria della discoteca, Marie-Helene, tramite il suo profilo Facebook. La donna spiega che all’inizio ha avuto uno shock nel sapere che la ragazza stava partorendo, ma non si lascia intimorire e agisce: “Abbiamo dovuto reagire in fretta. Un nostro dipendente era a telefono con il centro di emergenza e ci ha detto quello che dovevamo fare”. In conclusione ha aggiunto: “Mamma e figlio stanno bene, per il piccolo garantiamo un pass a vita per la discoteca”.