Nutrono il loro bambino di un anno e mezzo con cibi vegani, il piccolo muore di fame: arrestati i genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:43

Un uomo e una donna sono stati arrestati per aver causato la morte del loro figlioletto, un bimbo di un anno e mezzo a cui la coppia voleva far seguire una dieta vegana: il piccolo è morto di stenti

Nutrito per mesi con frutta e verdure crude e non con i cibi che un bimbo con poco più di un anno di età dovrebbe invece assumere. Così, per seguire l’assurda idea di imporre una dieta vegana al loro figlio, è morto il piccolo nato dalla relazione amorosa del 30enne Ryan O’Leary e Sheila O’Leary, 35 anni. I due sono stati arrestati la scorsa settimana a Cape Coral, in Florida. La morte del piccolo risale allo scorso settembre, dopo mesi di vessazioni alimentai che lo hanno portato a pesare pochissimo e infine al decesso.

Affamano e uccidono il loro figlio con una dieta vegana, è successo a Cape Coral in Florida

Lo scorso 27 settembre 2019, una richiesta di aiuto ha raggiunto il 911: a chiamare il servizio d’emergenza era stata Sheila O’Leary, una donna di 35 anni residente a Cape Coral (Florida) che chiedeva soccorsi per il figlio, un bambino di 18 mesi descritto dalla madre come “freddo”. Pare che il piccolo non respirasse già più. Ma quando i soccorsi sono arrivati sul posto, i medici si sono resi conto che non era stata una fatalità a uccidere il piccolo ma qualcosa di molto più tragico. Alla vista, il suo corpicino si presentava provato e molto malnutrito.

La Polizia  locale si è resa conto che qualcosa non andava quando gli agenti hanno parlato con la coppia e hanno notato che i due avevano altri due figli, di 3 e 5 anni, il cui aspetto era pallido e giallastro. Il loro peso era al idi sotto della soglia prevista per la loro età e uno di due bambini aveva i denti cariati. C’è una terza figlia, che però è nata da una precedente relazione di Sheila O’Leary con un altro uomo, che è sana più sana rispetto ai fratelli e che al momento della tragedia si trovava in Virginia, col padre.

Affamano e uccidono il loro figlio con una dieta vegana, i risultati dell’autopsia

Una situazione tutt’altro che sana, dunque, che ha portato le autorità a sospettare della condotta dei genitori. Il successivo esame autoptico ha rivelato la triste verità: erano stati proprio sua madre e suo padre ad affamarlo cagionandone la morte, dopo averlo alimentarlo secondo i dettami di una dieta vegana che gli ha fatto così mancare sostanze nutritive essenziali.

L’autopsia condotta sul corpo del piccolo ha svelato che era morto per complicazioni legate alla malnutrizione. Il bimbo era disidratato, presentava mani, gambe e piedi gonfi e micro steatosi epatica. Per diretta ammissione di Sheila O’Leary, la sua famiglia è vegana e si ciba solo di frutta e verdure crude. Il bambino era stato allattato al seno, anche poco prima della morte. La donna aveva notato il respiro flebile del bambino, ma anziché chiamare i soccorsi si è addormentata insieme al marito: il 911 è stato contattato soltanto quando ormai era troppo tardi.

Maria Mento